Commenta

Dopo il bullismo, nuovo
video del rapper cremonese
Meid sull'omosessualità

Meid e Flep

Dopo il successo di ‘A testa bassa’, il rap contro il bullismo, il giovanissimo cremonese Michael Bernardoni, in arte Meid, torna a proporre un nuovo clip video e una canzone, trattando stavolta un altro tema piuttosto caldo: quello dell’omosessualità. La sua canzone, ‘Unica’, racconta una storia di amore ma anche di amicizia. “Ancora una volta ho voluto raccontare una storia vera, come già avevo fatto per il bullismo” racconta Meid, che come sempre ha voluto entrare nell’anima delle situazioni. In questo brano ha lavorato con il proprio produttore, Federico Bosio, in arte Flep.

“Stavolta non è una storia che riguarda me in prima persona” continua. “Sono voluto andare oltre e raccontare di una ragazza, mia amica, che inaspettatamente si accorge di provare un forte sentimento per un’altra ragazza. Ho quindi voluto affrontare il tema dell’omosessualità di questa ragazza, ma anche della sua amicizia con un ragazzo, che percepisce la sua insicurezza e la sua paura per la situazione che sta vivendo e la sostiene, cercando di farle capire che lui la comprende”.

Dunque si va oltre l’omosessualità, andando a toccare il tema dell’accettazione del diverso. “Fondamento della canzone è quello dell’amicizia, che è qualcosa in cui io personalmente credo tanto” continua Meid. “Per mia esperienza so qual è il valore dell’amicizia. Voglio lanciare un messaggio: non bisogna aver paura di questi cambiamenti, né quando accadono a noi, né quando coinvolgono un nostro amico. Perché non ne cambiano l’essenza né la nostra amicizia, ma semplicemente consolidano una personalità che già conosciamo” conclude Meid. “Nel video ho volutamente creato una situazione di dubbio, in cui non si capisce se tra lui e lei si parla di amicizia o di qualcosa di più: questo perché sono convinto che l’amicizia sia una forma d’amore”. Il brano è in uscita venerdì 23 febbraio su Spotify, Itunes e tutte le piattaforme digitali in streaming, mentre lunedì 26 uscirà il video ufficiale su Youtube.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti