Commenta

Più sicuro l'attraversamento
davanti alla materna San
Giorgio: lavori entro l'anno

L'intervento consisterà in una piattaforma sopraelevata che occuperà tutta la sede stradale di via S.Maria in Betlem, con barriere protettive: auto rallentate e facilitato il percorso del Piedibus.
Un incidente all'intersezione tra le vie S.Maria in Betlem e 11 Febbraio (foto di repertorio)

Sono stati erogati al Comune dal Ministero i primi 281mila euro del contributo statale che complessivamente ammonta a 936mila euro, per favorire la mobilità sostenibile nei percorsi casa – scuola e casa –  lavoro.  Si tratta di un progetto presentato dal Comune di Cremona e da altri otto comuni del cremonese del valore di 1.581.379 di euro, oltre a dieci tra aziende e partner privati e pubblici, che è risultato quinto in Italia nella graduatoria del Ministero dell’Ambiente su 113 Comuni e primo Comune in Lombardia. Gli altri comuni sono Crema, Bonemerse, Gerre de’ Caprioli, Gussola, Malagnino, Sesto ed Uniti, Spinadesco e Vescovato; i soggetti privati sono invece Acciaieria Arvedi, Bicincittà Srl, Lem Reply, Cras srl, Km S.p.A., Simurg ricerche, FIAB, Cooperativa Iride, Gal Oglio Po, Politecnico).

“La priorità per il Comune di Cremona – spiega l’assessore Alessia Manfredini che ha seguito la progettazione – è la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale davanti alla scuola materna San Giorgio, uno dei punti più critici della mobilità cittadina nelle ore di entrata / uscita dalle scuole”. Dei 281mila euro arrivati nelle casse del Comune, per il momento ne sono stati destinati 6.746 per questa zona; 63mila al comune di Vescovato, 12.600 a Gussola, 1.800 a Spinadesco, 9mila a Crema e cifre inferiori agli altri comuni partner.

L’intervento davanti alla materna San Giorgio consisterà in una piattaforma sopraelevata che occuperà tutta la sede stradale, con barriere protettive: in pratica un attraversamento protetto che costringerà le auto a rallentare per facilitare il percorso del Piedibus. E’ qui, infatti che si concentra il traffico di tre strade: via 11 febbraio, via S. Maria in Betlem, via Fabbrica del Vetro Vecchia, vista la presenza oltre che della materna, dell’istituto sacra Famiglia e del liceo artistico. Il progetto è già stato preparato dagli uffici dei Lavori Pubblici diretti da Marco Pagliarini, che conta di andare a bando entro pochi mesi e di realizzare l’intero pacchetto di lavori finanziati col contributo entro quest’anno.

Gli altri interventi sulla mobilità sostenibile (circa 160mila euro l’importo complessivo destinato al capoluogo) consistono in “zone 30” nelle aree adiacenti i plessi scolastici Capra Plasio, Monteverdi, Bissolati;  il rafforzamento della segnaletica verticale e orizzontale (scuole Trento Trieste, Bianca Maria Visconti e Manzoni), la messa in sicurezza degli accessi pedonali presso la Capra Plasio. Inoltre, essendo un progetto destinato anche alla mobilità casa – lavoro, verrà prolungato il collegamento ciclabile lungo via Milano, dalla palestra fino all’acciaieria (con prolungamento anche verso Spinadesco) e con la sistemazione della rotonda davanti allo stabilimento industriale.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti