Commenta

Cremonese
e Brescia al lavoro
in vista del derby

Sarà una partita tra due squadre in difficoltà quella di sabato prossimo al Rigamonti di Brescia, tra la Cremonese che deve far fronte al problema infortuni e il Brescia che ha perso lo scontro salvezza con il Novara per 2 a 1 e si trova invischiato nelle zone basse della classifica. Nonostante le voci delle ultime ore, il presidente Cellino, che ha appena ingaggiato un nuovo direttore generale, Francesco Marroccu ex Feralpisalò, non sarebbe al momento intenzionato ad intervenire con un nuovo cambio di allenatore e la Cremonese dovrebbe offrire dunque a Boscaglia l’ultima opportunità per rilanciare le Rondinelle. All’andata sulla panchina della Leonessa c’era invece Pasquale Marino e la Cremonese si impose per 2 a 0 con i gol di Piccolo e Claiton.

Per Tesser è importante tornare a raccogliere i tre punti in una sfida da sempre molto sentita dai sostenitori grigiorossi che dovrebbero raggiungere numerosi il Rigamonti. Ad oggi sono già stati venduti oltre la metà dei biglietti disponibili nel settore ospiti che ha una capienza di 1113 posti. Tanti i giocatori che non potranno essere della partita, mentre c’è attesa per conoscere gli esiti degli accertamenti a cui saranno sottoposti in queste ore Paulinho e Renzetti, il primo per capire se può tornare in gruppo, il terzino per avere un’idea dei tempi di recupero che verosimilmente dovrebbero essere intorno alle tre settimane.

Nella seduta di oggi hanno lavorato a  parte Juanito Gomez che si sta riprendendo dall’affaticamento per la prima da titolare e Paulinho che ha soltanto corso a bordo campo, assenti invece Procopio che è stato operato ieri a Pavia, Claiton che ha fatto terapia, Mokulu che sta proseguendo con la fase di recupero e Almici gestito dallo staff medico dell’Atalanta. Il Brescia oggi era invece in campo per una partitella con la Primavera giocata da chi non ha preso parte alla sfida con il Novara, mentre i titolari hanno lavorato a parte.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti