Un commento

Ecco la nuova Giunta
regionale: il territorio
cremonese assente

Cremona completamente tagliata fuori dalla nuova giunta di Regione Lombardia. La squadra del nuovo governatore Attilio Fontana, è stata presentata in queste ore, dopo una lunga concertazione tra i partiti della maggioranza uscita dalle urne lo scorso 4 marzo: Lega (che esprime anche il presidente Fontana), Forza Italia, Fratelli d’Italia e i centristi di Noi con l’Italia. Una squadra composta da 16 assessori, per la metà leghisti.

Come previsto, rimane agli azzurri un assessorato centrale come quello del Welfare, dove è confermato l’uscente Giulio Gallera. Mentre sono affidate a leghisti le altre due posizioni fondamentali: Davide Caparini, ex parlamentare camuno, ha ottenuto la delega al Bilancio, mentre a Stefano Bolognini, ex assessore provinciale alla Protezione civile di Milano, è alla guida del nuovo assessorato alle Politiche sociali e Casa. Continuità invece sulla vicepresidenza: rimane il numero due di Maroni, Fabrizio Sala, espressione degli azzurri, che tiene per sé anche le deleghe all’Internazionalizzazione, ricerca e innovazione.

Complessivamente, per la lega sono stati nominati: il bresciano Fabio Rolfi all’Agricoltura,  il bresciano Davide Caparini al Bilancio; Massimo Sertori (di Sondrio alla Montagna, la bergamasca Claudia Maria Terzi alle Infrastrutture e Trasporti, Silvia Piani (di Vigevano, Pavia) alle Politiche per la Famiglia, il milanese Stefano Bolognini alle Politiche Sociali e Casa, Martina Cambiaghi allo Sport e Giovani, Pietro Foroni al Territorio e Protezione Civile.

Quattro gli assessorati in capo a Forza Italia, tra cui spicca l’elezione di Melania Rizzoli all’Istruzione, Formazione e Lavoro. Assessorato centrale, come detto, per Giulio Gallera, al Welfare. Ci sono poi: Alessandro Mattinzoli allo Sviluppo Economico e Fabrizio Sala a Innovazione, Internazionalizzazione e vicepresidenza.

Due assessorati, invece, per Fratelli d’Italia: Riccardo De Corato alla Sicurezza, Lara Magoni al Turismo e Marketing Territoriale. Infine un assessore a Noi con l’Italia, che è poi l’uscente Raffaele Cattaneo (di Saronno – Varese), che in questa nuova Giunta passa all’Ambiente. Per la Lista Fontana nominato Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia.

Cremona non è solo stata tagliata fuori dagli assessorati, ma non ha ottenuto neppure un sottosegretariato. Come sottosegretari sono stati nominati Fabio Altitonante, Fabrizio Turba, Alan Christian Rizzi e Antonio Rossi.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giacomo Zaffanella

    Cremona per la regione non è mai contata niente. La prima dichiarazione di Fontana è stata: “collaborerò col sindaco di Milano visto che dovremo lavorare assieme”….come se gli altri capoluoghi di provincia non esistessero….Regione Lombardia è Milano-centrica da sempre. Quando qualche rappresentante della Regione verrà a Cremona meriterebbe qualche fischio, invece ci sono sempre sindaci prostrati in adorazione, di qualsiasi parte politica.