3 Commenti

Vanoli formidabile
da 3, sconfitta
Bologna 91-78

foto Sessa

VANOLI CREMONA –VIRTUS SEGAFREDO BOOGNA 91-78 (Parziali 23-18, 37-35, 65-54)

VANOLI CREMONA: Johnson Odom 19 Martin 9 Gazzotti , T.Diener , Ricci 4 Ruzzier 6 Portannese 6, Fontecchio 13, Sims 12, D. Diener 20 Milbourne 2. All Sacchetti

Tiri 3p 18-39, tiri 2 p 13-30 tL 11-14

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: A.Gentile 12 Umeh 13 Pajola , Baldi Rossi 4 Ndoja 7 Lafayette 8 Aradori 12 S. Gentile, Lawson 11 Slaughter 12 . All. Ramagli

Tiri 2p 24-47; tiri 3p 7-25; tl 9-12.

Pasqua oltremodo dolce per la Vanoli Cremona che fra le mura amiche ha colto una fantastica vittoria contro la Virtus Segafredo Bologna 91-78. E’ stato un autentico show nel tiro da tre punti per i cremonesi con 18 centri su 39, il nuovo record stagionale. Bologna in due occasioni ha recuperato il ritardo nel punteggio ma ha fallito l’ultimo assalto nel periodo di chiusura.

Le due contendenti si tengono a stretto contatto 10-7 al 5’. Sul parquet insieme Johnson Odom e Ruzzier con riscontri positivi. Martin alza il ritmo e 15 a 7 al 6’. Lafayette infila due “bombe” consecutive e rimette in equilibrio il punteggio 15-15. “tripla” di Travis Diener e schiacciata di Martin e 23-18 al 10’. Prosegue la serie di tiri pesanti ad inizio del secondo periodo con Drake Diener (3 su 4) e Portannese e 34-20 al 16’. Coach Ramagli chiama time-out, striglia i suoi che reagiscono e recuperano il passivo favoriti anche da qualche svarione difensivo dei locali che anche in attacco abbassano le percentuali commettendo errori.

37-31 al 17’ con Aradori in evidenza. 37-35 all’intervallo con Cremona che non ha mai usufruito di tiri liberi. Prosegue lo show dei “tiri pesanti” di Cremona che in pratica spezzano l’andamento del match. I felsinei provano a frenare l’inerzia al tiro dei biancoazzurri 55-46 al 26’ e 65-54 al 30’ con Johnson Odom in spolvero. Nell’ultima frazione in rapida serie i biancoazzurri centrano ripetutamente il bersaglio con “ManDrake” Diener autore di 6-7 dalla lunghissima distanza (16 su 33 da tre punti al 33’) ed al PalaRadi esplode la gioia dei supporters di casa 85-71 al 35’. Alessandro Gentile prova a ricucire il distacco dando coraggio alla Segafredo, ma la Vanoli non molla la presa sino alla fine ed annienta l’avversario. Il sodalizio del presidente Aldo Vanoli è ora matematicamente salvo a sei giornate (sette ancora quelle per i cremonesi) dalla fine della stagione regolare. Il distacco di 14 lunghezze su Pesaro e Capo d’Orlando fanalini di coda della graduatoria garantisce la certezza di disputare anche il prossimo campionato 2018-2019 nella massima serie nazionale. Ciò deve essere festeggiato come si deve in quanto, ricordiamo, che il team di coach Sacchetti stato ripescato dopo la scorsa retrocessione avvenuta sul campo. Ora la società può togliersi altre soddisfazioni e tentare con la massima serenità e tranquillità di agganciare il treno che porta ai play-off. Domenica prossima la Vanoli Cremona sarà ospite della Sidigas Avellino.

Marco Ravara

Fotoservizio Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    bellissima partita, supporter Bolognesi che hanna fatto un tifo e fracasso infernale per tutta la partita, Vanoli con una voglia di vincere incredibile i cugini Diener hanno impartito una lezione di Basket ai Bolognesi incredibile,. Fontecchio ha giocato veramente bene contro la sua ex squadra e citta’ d’origine, per Darius oramai gli aggettivi si sprecano .
    Uscito dal Palaradi contento come una Pasqua

  • MENCIA

    Grande Sacchetti che ha saputo gestire la squadra con i cambi , dando fiato ai titolari con i nostri Italiani che non sfigurano affatto , anzi , a differenza di Ramagli che ha fatto giocare Aradori 36 minuti e la mano diventa scarsa con la fatica nelle gambe, Gentile Alessandro grande potenzialita’ , ma purtroppo la testa prende sempre delle decisioni di tiro forzate e poi si innervosisce troppoe e’ un peccato anche per basket Italiano potrebbe essere un fuori classe.

  • MENCIA

    Grande Vanoli ed ora sotto con Avellino domenica oer 17.00 orario perfetto da vedere