Commenta

CremonaJazz, il 14 aprile
Fabio Concato in scena
all'Auditorium Arvedi

Sabato 14 aprile alle 21, i riflettori dell’Auditorium Giovanni Arvedi si accendono su Fabio Concato, protagonista insieme al trio del pianista Paolo Di Sabatino del secondo appuntamento di CremonaJazz.

Cuore del concerto cremonese è l’ultima fatica discografica del cantautore, il disco “Gigi”. Come dichiara lo stesso Concato, “Gigi è mio padre. Gigi mi ha avvicinato alla musica con divertimento e me l’ha fatta amare. Gigi ascoltava molto jazz – la sua musica preferita. E per festeggiare i miei 40 anni di musica ho deciso di farmi un regalo: reinterpretare in chiave jazzistica alcune mie canzoni con l’aiuto di un grande pianista, Paolo Di Sabatino”.

A CremonaJazz, Concato propone dunque alcune delle sue più belle canzoni, rivisitate con arrangiamenti e sonorità vicini al jazz acustico: da Rosalina a Sexy tango, da Ti ricordo ancora a Fiore di maggio, in un concerto intenso e raffinato si susseguono piccole grandi storie della quotidianità popolate di nostalgie, ricordi, speranze, lampi di allegria contagiosa, in una sorta di diario della memoria che colpisce l’immaginario e la sensibilità del pubblico.

Come di consueto, il concerto è preceduto da AperiJazz, il momento musicale all’ora dell’aperitivo che coniuga il jazz con le specialità gastronomiche di Chiave di Bacco, il ristorante del Museo del Violino: sabato 14 aprile alle 18.30 appuntamento aperto a tutti con il trio formato da Ermanno Principe (voce e batteria), Alberto Bonacasa (pianoforte) e Enzo Frassi (contrabbasso).

© Riproduzione riservata
Commenti