7 Commenti

Via Goito, ok
al murales nell'area
da riqualificare

Il murales all’interno di quell’area di 900 metri quadrati posta tra via Goito e via Palestro si farà. Lo ha deciso la Giunta comunale di Cremona, che inviterà alcune ditte, individuate precedentemente, a partecipare. Verrà fornito un tema in base al quale i partecipanti dovranno presentare dei disegni, che saranno poi valutati da una commissione apposita.

È un po che si parla della sistemazione di quest’area cittadina: dopo la demolizione dell’ex sala cinematografica, lo spazio avrebbe dovuto ospitare una mediateca, mai realizzata per le note vicende.

Per quanto riguarda la riqualificazione, c’è un progetto di fattibilità tecnica ed economica, con un costo che si aggira intorno ai 100mila euro. Il progetto prevede una pavimentazione costituita da inerte di cava stabilizzato e da alcuni spazi in cemento a finitura liscia con bordatura in acciaio.

Tra le dotazioni di arredo urbano è prevista la posa di due gazebi ombreggianti e di alcune sedute già disponibili. L’intervento prevede il ripristino di settori d’intonaco pericolanti nella testata ovest e l’implementazione dell’attuale impianto di illuminazione pubblica. Saranno inoltre ospitate anche alcune attrezzature per il gioco dei bambini.

Per quanto riguarda gli interventi tecnici sono previsti, tra gli altri, la rimozione della palizzata esistente lo scrostamento e il rifacimento dell’intonaco della parete ovest, il ripristino, previa demolizione delle parti ammalorate, di tutto il marciapiede adiacente l’area e prospiciente le vie Goito e Palestro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ronni

    Un film già visto….non faranno un bel niente, proprio come corso Garibaldi !!! Specialisti in chiacchiere …e basta. La loro parola non conta niente , senza onore…

  • Lidans

    Speriamo che il nuovo murales non sia commissionato stesso “artista” autore della schifezza sulla palizzata..che, al conrtrario di molti palazzi storici cittadini, non è mai stata imbrattata da spray e scritte…strano, chissà come mai…

  • Gianluca

    Siamo in centro città. Perché fare un murales? A chi serve? Si sistemi la zona e stop. Di un’altra anguilla sopravvissuta a Chernobyl non si sente il bisogno.

    • Mirko

      Concordo

  • Graziano Ansaldi

    Speriamo sia un murales diverso da quella schifezza che c è in foto.

  • Davide

    Sono ottimista (…faccio un po’ fatica, ma mi impegno…): confido che la Giunta, in sede di nomina della “commissione apposita”, si ricordi che Frankie Hi-NRG, che ha collaborato in una produzione di Sky Arte per la promozione della street art, conosce e vive Cremona. Spero che la Giunta gli riconosca le giuste competenze e non nomini uno “a cui piacciano i disegni”. Dai, non posso non crederci!!!!

  • Sorcio Verde

    Era meglio un parcheggio, i murales non servono a nulla, soldi e tempo buttati.
    Una amministrazione che per nascondere i fallimenti continua a mascherare la realtà con onde colorate, murales e vetrofanie varie.