Cronaca
Commenta10

Fontana Naiadi trasformata in aiuola: fa discutere il restyling dei giardini pubblici

I Giardini pubblici di piazza Roma si rifanno il look. Complice l’approssimarsi delle Invasioni Botaniche, da ieri sono al lavoro gli addetti delle serre comunali e un gruppo di immigrati richiedenti asilo che stanno ridipingendo di verde le panchine. Altri sono impegnati nelle aiuole laterali che da tempo erano in condizioni indecorose. L’aiuola che fiancheggia via Ingegneri è già stata dissodata e piantumata, sono stati anche eliminati i tubi per l’irrigazione sistemati raso terra, che secondo progetto iniziale avrebbero dovuto rimanere nascosti dall’erba, e che invece a causa della sparizione del manto erboso, erano in piena vista. Una situazione peggiorata dal libero accesso alle aiuole da parte dei cani e stigmatizzata anche dall’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini che ha disposto l’installazione di cartelli con i quali si invitano i proprietari a tenere lontani dalle aree verdi i propri amici a quattro zampe.

Sta già creando polemiche la soluzione trovata per rimediare al degrado della fontana delle Naiadi nell’aiuola all’ingresso da via Guarneri del Gesù. Da tempo purtroppo all’asciutto, nonostante sia dedicata proprio alle ninfe d’acqua dolce, e diventata ricettacolo di rifiuti di ogni genere. La vasca che circonda il gruppo scultoreo è stata riempita di terra e trasformata in ‘vaso’, dove sono state piantumati fiori gialli. Una soluzione che sta lasciando perplessi molti passanti e pone qualche dubbio sulla modalità di conservazione del patrimonio storico cittadino. “Vi invio una foto – scrive un lettore residente in via del Sale – dell’interpretazione artistica sviluppata dagli architetti del Comune di Cremona, i quali hanno trasformato la fontana delle ninfe, situata presso i giardini pubblici, in un’aiuola. Qualsiasi commento negativo penso sia superfluo, in quanto il fatto si commenta da sé”.

Il gruppo scultoreo dedicato alle Naiadi è uno degli elementi decorativi caratterizzanti il giardino di piazza Roma, realizzato da Giovanni Seleroni, e più volte oggetto di atti vandalici. Venne acquistato nel 1885 dal Comune di Cremona e restaurato nel 2003. L’acqua doveva essere parte integrante del gruppo scultoreo.

Le condizioni della fontana delle Naiadi prima dell’intervento

© Riproduzione riservata
Commenti