Ultim'ora
4 Commenti

Divieto di barbecue nei parchi
pubblici: primo banco di prova
per il nuovo regolamento

Primo banco di prova per quella parte del regolamento di Polizia Locale e convivenza civile che introduce il divieto di accendere fuochi nelle aree verdi pubbliche. Da Pasqua l’amministrazione comunale ha fatto collocare i cartelli con il divieto, in particolare in quei punti del parco sovracomunale del Po, dove le famiglie si ritrovano per i tradizionali pic nic. L’articolo 22 dispone che “il divieto è sempre previsto nei giardini storici Giovanni Paolo II, del Vecchio Passeggio e parco interno Colonie Padane. In tutte le rimanenti aree verdi e parchi i fuochi in parola sono consentiti unicamente nelle aree appositamente attrezzate nonché, nell’ambito di manifestazioni o gruppi organizzati, dopo aver conseguito l’autorizzazione da parte del competente ufficio del Comune di Cremona”. Un provvedimento che è in linea con quello adottato in tante altre amministrazioni comunali e sollecitato dalla stessa Polizia locale di Cremona, che adesso però, andrà fatto osservare, con multe che possono arrivare anche ai 300 euro.

In questi giorni il pericolo di incendi è aumentato anche in considerazione dei piumini del pioppi che tappezzano tutte le aree verdi a ridosso del fiume.

© Riproduzione riservata
Commenti