2 Commenti

Via S.Lorenzo e Gerolamo
da Cremona: 96 controlli
della polizia locale dal 2016

Il comandante Sforza: "Per 96 volte da settembre 2016 la polizia locale è intervenuta in via S. Lorenzo. Si può dire che l’attività non è stata utile a scongiurare i fatti gravi del 1 maggio, ma non si può affermare che la polizia locale si sia disinteressata del problema”.

Dal 2016 ad oggi sono stati 96 gli interventi della Polizia locale nella zona tra le vie san Lorenzo e Gerolamo da Cremona, a seguito anche di richieste di cittadini che segnalavano trambusto e sporcizia. Precisamente, è da settembre 2016 che viene monitorata la situazione e soltanto negli ultimi mesi, dopo due segnalazioni arrivate al centralino, sono stati svolti 55 controlli.

 E’ il comandante della Polizia locale Pierluigi Sforza a fornire i numeri di un impegno che non è mai venuto meno sul fronte dell’ordine pubblico e del decoro dopo che i residenti della zona – nell’articolo pubblicato ieri da CremonaOggi –  avevano segnalato invece la mancata risoluzione di problemi più volte sollevati.

“Il danneggiamento delle auto – afferma Sforza – non è avvenuto in via S.Lorenzo. Le riprese della telecamera privata indicano che i fatti sono avvenuti in via Gerolamo da Cremona proprio di fronte al portone della scuola Ala Ponzone Cimino. E’ falso sostenere che la Polizia Locale non si è mai occupata della problematica segnalata dai cittadini. La polizia si occupa di monitorare la problematica segnalata dai cittadini da settembre 2016. Dopo due segnalazioni ricevute da cittadini, la Polizia Locale, nei mesi scorsi, ha svolto in via S.Lorenzo ben 55 controlli (complessivamente 96 a partire appunto dal 2016) finalizzati a prevenire gli atti di inciviltà segnalati i cui esiti sono agli atti del comando. I controlli sono stati eseguiti tutti nel turno serale notturno che tuttavia (come avviene per la gran parte delle città italiane) termina alle ore 01,00, orario dopo il quale cessano i servizi esterni e pertanto l’operatore della centrale, in caso di segnalazioni non può far altro che attivare le forze dell’ordine con cui la polizia locale collabora costantemente.

“Ora si può sostenere che le 96 volte che la polizia locale è intervenuta in via S. Lorenzo non sono sufficienti, si può dire che l’attività non è stata utile a scongiurare i fatti gravi del 1 maggio, ma non si può affermare che la polizia locale si sia disinteressata del problema”.

Via San Lorenzo viene anche monitorata a distanza, dalla centrale operativa di piazza Libertà, attraverso l’impianto di videosorveglianza con punto di ripresa in via XX settembre. In occasione di uno di questi controlli, il 24 novembre 2017 alle 21,45 erano stati ripresi alcuni ragazzi che camminavano sui cofani delle auto di via S.Lorenzo. In quell’occasione fu subito attivata una pattuglia della Polizia Locale e dei Carabinieri, che arrivarono prontamente sul posto: i ragazzi si erano allontanati verso via Gerolamo da Cremona, ma le forze dell’ordine fecero una serie di identificazioni di giovani che potevano rispondere alla descrizione ricevuta. Tuttavia non fu possibile giungere con certezza alla identificazione dei responsabili.

Sforza nega poi che la notte dei danneggiamenti del 1 maggio i Vigili siano stati avvertiti per la constatazione dei danni e che addirittura gli agenti non si sarebbero presentati: “Alla centrale operativa della Polizia locale – assicura – non è giunta alcuna telefonata nella notte tra il 30 ed il primo maggio”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    Basta far fare i turni anche alla polizia locale

  • devotooli

    Organico all’osso.
    Gli agenti della Polizia Locale fanno il possibile e a volte l’impossibile.
    Lavorano solo e soltanto a tutela dei cittadini.
    Ingiustamente sempre criticati.
    Troppo facile criticare senza sapere…