Commenta

Consorzio Agrario:
il primo quadrimestre
del 2018 è in crescita

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi venerdì 4 maggio presso la sala riunioni della sede di Via Monteverdi il meeting degli agenti della rete commerciale del Consorzio Agrario di Cremona. Una riunione in cui è stata espressa soddisfazione per il trend di forte crescita registrato in questo primo quadrimestre del 2018 e durante la quale partendo dall’analisi della situazione attuale si è parlato delle prospettive e delle strategie future.

A fare da traino in questa prima positiva parte dell’anno, è stato in particolar modo l’aumento delle vendite registrate nel settore dei Mangimi, nel quale sul territorio il Consorzio Agrario di Cremona è leader e in quello delle Macchine Agricole. Relativamente a quest’ultimo è da sottolineare il successo dell’inaugurazione dello scorso febbraio della nuova concessionaria Case IH, che ha contribuito ad accrescere l’appeal dell’intero comparto e la qualità dell’assistenza tecnica offerta che ha già ricevuto numerosi riconoscimenti.

Più che positivo anche l’andamento dei contratti di filiera, in particolare del grano duro e del grano di forza: finora sono 6.000 gli ettari di terreno messi sotto contratto dal Consorzio Agrario. I risultati dei primi quattro mesi del 2018 sono stati presentati dal presidente Paolo Voltini, dal direttore Franco Vertini, dal vicedirettore e responsabile dell’area commerciale Sandro Berti e da Attilio Marenghi responsabile del Servizio Macchine insieme agli altri responsabili di settore. Sono stati inoltre illustrate agli agenti tutte le ultime novità relative ai servizi che il Consorzio Agrario di Cremona offre a soci e clienti. Tra i relatori anche Tania Lini dell’Area Finanziaria.

Il presidente Paolo Voltini si è congratulato con i propri tecnici e agenti per il lavoro fin qui svolto ma al contempo ha invitato tutti “a non accontentarsi, a fare sempre più rete e a dare sempre il massimo per migliorare ulteriormente i risultati raggiunti e progredire ancora nel percorso di crescita intrapreso”.

© Riproduzione riservata
Commenti