Commenta

Ko indolore a Cesena
per la Cremonese. Decide
un’autorete di Renzetti

Cesena – Cremonese 1-0

Cesena (4-3-3): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Fedele, Schiavone, Laribi; Kupisz (dal 30’st Vita), Jallow (dal 5’st Cacia), Dalmonte (dal 1’st Di Noia). All.: Castori.

A disp.: Agliardi, Melgrati, Cascione, Eguelfi, Fazzi, Chiricò , Moncini, Esposito, Ndiaye.

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Cinelli, Claiton, Garcia Tena, Renzetti; Arini, Sbrissa (dal 31’st Macek), Croce; Piccolo (dal 38’st Scappini), Scamacca (dal 15’st Brighenti), Perrulli. All. Mandorlini.

A disp.: D’Avino, Ujkani, Forni, Camara, Gomez, Massari, Gallina.

Arbitro: Antonio Giua della sezione di Olbia, coadiuvato dagli assistenti Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore e Alessandro Cipressa di Lecce. Quarto ufficiale Marco Rizzi di Firenze.

Gol: 23’st Renzetti (a)

Ammoniti: Schiavone

Corner: Cesena 5, Cremonese 1

La Cremonese chiude la stagione allo stadio Manuzzi di Cesena, contro i bianconeri di Castori a cui serve un punto per la salvezza matematica. Mandorlini, dopo il forfait di Cavion e Canini, il primo infortunato, il difensore bloccato dall’influenza, deve mettere mano alla formazione, inserendo Cinelli terzino destra, Sbrissa in cabina di regia al posto dello squalificato Pesce e Scamacca in avanti. Tra i pali Nicola Ravaglia uno degli ex della partita che a Cesena ha iniziato la sua carriera da calciatore. Il Cesena fin dall’avvio cerca di fare la partita, la Cremonese gioca di rimessa con l’obiettivo di onorare la maglia e chiudere bene il campionato.

All’8’ un palo colpito da Fedele di testa a portiere battuto salva la Cremonese al primo affondo dei padroni di casa. Al 21’ Ravaglia resta a terra dopo aver subito un colpo in uscita su Kupisz. Il portiere grigiorosso viene soccorso dai sanitari e dopo qualche istante la partita riprende. È sempre Fedele a impegnare Ravaglia quando il Cesena attacca, sostenuto dai 15 mila del Manuzzi, quasi 500 i sostenitori grigiorossi nel settore a loro riservato. Al 45’ Jallow sfiora il palo con un bel tiro a giro dalla sinistra dell’area di rigore. Il primo tempo finisce così, 0 a 0 dopo un minuto di recupero.

Castori cambia subito in avvio di ripresa, ma senza cambiare inerzia alla gara. All’8’ ci prova la Cremonese con Scamacca: un tiro centrale potente parato da Fulignati. Al 19’ si fa vedere il Cesena con un tiro di Laribi che finisce a lato. Al 23’ passa il Cesena con Kupisz, decisivo un tocco di Renzetti che beffa Ravaglia. Mandorlini inserisce Scappini e cambia modulo, 4-4-2 per una Cremonese in cerca del pareggio. Finisce così con una sconfitta che non conta nulla ai fini della stagione, ma che ha offerto la possibilità a chi ha giocato meno di indossare una maglia da titolare nell’ultima gara di questo campionato.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti