Ultim'ora
4 Commenti

Con Cottarelli premier
incaricato Cremona in alto
nelle istituzioni repubblicane

Questa sera il cremonese Cottarelli scioglierà la riserva e presenterà  la sua squadra di governo fatta tutta di tecnici di alto profilo.
Quindi il giuramento davanti al Capo dello Stato e forse già la prossima settimana la  resentazione del programma in Parlamento con l’eventuale  voto di fiducia, ad oggi sicuramente negativo. Carlo Cottarelli sarà dunque primo ministro, sia pure per breve tempo, rappresenterà il gradino più alto toccato da un cremonese dal dopoguerra ad oggi in
incarichi istituzionali di nomina. Prima di lui un altro cremonese aveva raggiunto un livello più alto, ma elettivo, era Ennio Zelioli Lanzini, eletto senatore nel 1948. Segretario del gruppo Dc al Senato, fu presidente del Senato dall’8 novembre 1967 al 4 giugno 1968, quindi la seconda carica dello Stato. Fu  anche ministro della Sanità nel 2° Governo Leone.

Nell’elenco delle cariche di governo va poi ricordato anche il democristiano Amos Zanibelli, sottosegretario al Lavoro e alla previdenza sociale con Antonio Segni per poco tempo a febbraio 1959. Due incarichi di governo come sottosegretario anche per il Pd Luciano Pizzetti (Governo Renzi e Gentiloni).

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti