Ultim'ora
Commenta

Il paracadutista che ha
sfondato la barriera dei 500
km/h è del team di Cremona

E’ un italiano del team di Cremona il paracadutista che ha sfondato la barriera dei 500 chilometri l’ora. Simone Bonfanti, 30enne di Merate, paracadutista già detentore del record italiano di velocità in assetto picchiato a testa in giù dai 4.200 metri, sabato in Germania, è diventato l’undicesimo uomo più veloce al mondo.

Bonfanti è relativamente un neofita tra i paracadutisti che praticano lo “Speed skydiving”, disciplina che vede i campioni mondiali svedesi e tedeschi con diversi lanci all’attivo. Simone Bonfanti pratica questo sport dal 2013 lanciandosi quasi ogni settimana al campo dell’areoporto del Migliaro di Cremona per perfezionare la tecnica e l’assetto da mantenere mentre è in caduta libera.

Lo scorso luglio a Fano il para’ del team di Cremona aveva fatto segnare il record italiano conquistando il titolo volando a 457,96 chilometri orari. Record polverizzato dallo stesso meratese in Austria, nell’ottobre dello stesso anno: 485,14 chilometri l’ora. ?Il campionato di paracadutismo sportivo si articola su 4 gare. Durante il secondo degli otto lanci previsti, in Baviera l’uomo proiettole Bonfanti ha fatto segnare 508,05 km/h di “highest average speed”, ossia la più alta velocità media nel km lanciato tra i 2.700 e i 1.700 metri di altitudine.

Archiviata la vittoria del titolo come 11esimo uomo più veloce del mondo, l’atleta del team cremonese si prepara per la prossima gara del campionato italiano in programma dal 24 al 26 agosto a Fano.

Eleonora Busi

© Riproduzione riservata
Commenti