Ultim'ora
Commenta

Volley Ostiano si sbarazza in
tre set di Biella e vola in B1
VIDEOSERVIZIO e IMMAGINI

OSTIANO 3 BIELLA 0 (25-18, 25-22, 25-23)
Csv-Rama Ostiano: Barbarini 13, Vidi 13, Ravera 8, Danieli 2, Lassoued 4, Frugoni 12, Musiari (L), Frigerio 1. N.e.: Stringhi, Bozzetti, Zagni. All. Magri.
Virtus Prochimica Novarese Biella: Bogliani 11, Mariottini 1, Morandi 9, El Hajjam 2, Fonsati 4, Ubezio 7, Baratella (L), Diego 4, Cavalieri, Bevilacqua. N.e.: Piccioni, Peruzzo, Zecchini. All. Mucciolo.
Arbitri: Petrera e Maritan
Note: spettatori circa 600; durata set: 24′, 28′, 27′; Ostiano-Biella: aces: 5-4; errori in battuta: 5-7; muri: 5-6; attacco: 36%-38%; ricezione: 77%(35%)-55%(9%).

La Csv-Rama Ostiano corona una stagione straordinaria sfruttando il primo match point per la promozione e sale in B1 dopo aver annichilito la Virtus Biella davanti al folto pubblico del PalaVacchelli in gara 2. Una partita quasi mai in discussione che le ragazze di coach Valeria Magri hanno prima dominato, poi controllato ed infine ripreso al fotofinish in un terzo set che le piemontesi parevano aver già fatto proprio sul 18-21.
La spinta di un pubblico caldo e numeroso come mai prima, grazie anche al sostegno dei gruppi organizzati della Pomì Casalmaggiore, e la coreografia da brivido che ha accolto le squadre in campo ha senza dubbio galvanizzato Ostiano che ha giocato un primo set ai limiti della perfezione. Vidi e Ravera hanno catechizzato la seconda linea piemontese con Biella mai a meno di tre punti di distacco dalle padrone di casa. Le piemontesi sono partite con un altro piglio nel secondo parziale (3-7) ma hanno preso fatto i conti con la carica della Csv-Rama che, trascinata da Barbarini, ha prima stravolto il set (18-12) e poi ha scongiurato la beffa finale proprio con l’uno-due della centrale che ha mandato in archivio il 25-22 del 2-0. Il terzo set è stato decisamente più complicato perchè Ostiano è stata sì brava a spingersi fuori dal punto a punto iniziale prendendo l’inerzia in mano sull’11-8 ma poi ha subito la sfuriata rabbiosa delle piemontesi che hanno provato a cambiare un finale già scritto. Le ragazze di Mucciolo si sono spinte sino al 14-18 e hanno tenuto il vantaggio sul 18-21 ma Ostiano ha rifiutato l’idea di prolungare la contesa e ha prima agganciato con Barbarini e poi messo la freccia con l’ace di Frigerio. A chiudere i conti al primo set point ci ha pensato frugoni con il primo tempo che sul 25-23 ha mandato Ostiano in serie B1 facendo esplodere la festa al PalaVacchelli. Per Ostiano si tratta della quarta promozione consecutiva, dalla prima divisione alla B1, giunta in concomitanza con la promozione della Juvi Ferraroni, quinta consecutiva per gli oroamaranto, che espugnando Iseo hanno chiuso un mercoledì da leoni per lo sport cremonese.

 

© Riproduzione riservata
Commenti