2 Commenti

'Dovevo portare
il nipotino alle giostre'
Ed evade dai domiciliari

Una vecchia conoscenza dei carabinieri per reati contro il patrimonio nonostante la giovane età (19 anni), pensava di avere trovato la scusa buona per evadere dagli arresti domiciliari a cui era di recente stato condannato: e cioè accompagnare il nipotino al luna park di san Pietro. Ma non è andata bene a S.A. nato a Castel Volturno e residente a Cremona, sorpreso ieri sera in via san Rocco in bicicletta mentre stava accompagnando il nipotino alle giostre. Questa la spiegazione data ai miliari che stavano controllando la zona: una giustificazione che è durata poco in quanto nell’abitazione del giovane in quel momento c’erano altre persone che avrebbero potuto accompagnare il ragazzino. Il 19enne è stato quindi nuovamente arrestato e trattenuto nella notte nella camera di sicurezza della caserma Santa Lucia, in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina.

S.A. era stato raggiunto a fine maggio da ordine di custodia cautelare ai domiciliari a causa del cumulo di condanne: in tutto 1 anno e 8 mesi per furto aggravato in concorso. In particolare, nel 2014 era stato colto in flagranza insieme ad un altro ragazzo, subito dopo aver commesso un furto al bar Ajo. Mentre il 25 novembre 2017 era stato colto sul fatto mentre cercava di rubare una bicicletta dalla stazione.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • disqus_jQeGIpbFH9

    Ora tenetelo dentro!

  • Mirko

    Solo in Italia i delinquenti stanno bene