Ultim'ora
Commenta

Alla Pomì Casalmaggiore
approdano Polina Rahimova
e Valentina Arrighetti

Rahimova e Arrighetti

Una top player di fama internazionale, che nel 2015 stabilì nientemeno che un nuovo record mondiale, quello di punti realizzati in una sola partita (58): stiamo parlando di Polina Rahimova, nuovo fortissimo opposto della Pomì Casalmaggiore. Un colpo grosso del club rosa, presentato nel tardo pomeriggio di lunedì presso lo sponsor RenCar.

Lo stesso discorso vale per la centrale Valentina Arrighetti, 33 anni giocatrice di grande esperienza, reduce da due stagioni a Scandicci. Una giocatrice che nel suo palmares vanta due scudetti, due Supercoppa, una Coppa Italia e due Champions League.

Due scelte di mercato, dunque, con cui la società manda un messaggio forte e chiaro: la Pomì è ben lontana dal mollare le redini e anzi, si appresta a giocare il prossimo campionato puntando a risultati di primo piano.

“Sono molto felice di essere qui tra voi” ha esordito Arrighetti, salutando i tifosi. “Per me questa è una nuova sfida e un modo di rimettermi in discussione, circondata, cosa più importante, da persone che amano la pallavolo. Mi è piaciuta l’idea che una squadra come la Pomì, che ha vinto così tanto, volesse ricominciare da zero. Per questo ho sposato questo progetto. Ma soprattutto, quest’anno ho tanta voglia di divertirmi, e non è una parola che ho ripetuto spesso nella mia carriera”.

Arrighetti non ha neppure risparmiato parole di lode per il territorio che ora la ospita, e di cui si è detta entusiasta: “Casalmaggiore mi piace perché è piccola e a misura d’uomo. La cittadina ideale per una come me, a cui piace camminare. Conosco bene anche Cremona, perché ci sono stata da giovane, e mi piacerà riscoprirla. Del resto amo anche la cucina di questi luoghi e mi sono data come obiettivo di mangiare almeno due volte a settimana la zucca, quando sarà stagione”.

Entusiasmo anche da parte di Rahimova, che dalla Turchia ha scelto di volersi misurare con un campionato, quello italiano, “che è di altissimo livello. Così come di alto livello è il gruppo di tifosi che segue questa squadra”. La scelta della top player nei confronti di Casalmaggiore ha diverse ragioni, la prima delle quali è l’allenatore: “Conosco come lavora coach Gaspari, con cui ho già lavorato in passato, e questo è stata la molla principale che mi ha portato a fare questa scelta”. Paulina non si sbilancia sulla durata della sua permanenza in Pomì: “Di prassi con il mio manager abbiamo deciso di firmare solo contratti annuali, ma spero vivamente di potre restare qui per più anni”.

Polina Rahimova vanta una carriera professionistica inizia nella stagione 2005-06, quando venne ingaggiata dall’N?qliyyatç?, squadra della Superliqa azera. Fu nel 2007 che ottenne le prime convocazioni in nazionali. Militò in altre squadre azere, accumulando numerose vittorie, nonché il premio come miglior giocatrice e miglior realizzatrice. Dopo aver giocato la stagione 2013-14 con l’Az?ryol, nella stagione seguente lasciò per la prima volta l’Azerbaigian per giocare con lo Hyundai Hillstate nella V-League sudcoreana: nonostante il terzo posto finale, ricevette tre premi come miglior giocatrice e quello di miglior schiacciatrice del torneo.

Nel campionato 2015-16 militò i colori delle Toyota Auto Body Queenseis, nella V.Premier League Giapponese: fu in quella occasione che stabilì il record del mondo. Nel campionato 2017-18 ha giocato nella fortissima squadra turca del Fenerbahçe.

Valentina Arrighetti iniziò la sua carriera nel 2000 con il Club Italia, esordendo poi in Serie A2 nel 2002 con la maglia del Padova Volley. Nella stagione 2005-06 venne ingaggiata dal Joy Volley Vicenza, in Serie A1, mostrando un ottimo gioco che le valse le prime convocazioni in nazionale.

Nella stagione 2007-08 passò al Volley Bergamo, dove rimase per cinque stagioni, ottenendo due successi consecutivi in Champions League, una vittoria in Coppa Italia, un campionato ed una Supercoppa italiana. Nel 2009 con la nazionale vinse una medaglia d’oro al campionato europeo e una alla Grand Champions Cup, nel 2010 vinse un bronzo al World Grand Prix, mentre nel 2011 vinse l’oro alla Coppa del Mondo.

Nella stagione 2012-13 venne ingaggiata dalla Futura Volley Busto Arsizio, dove rimase per due annate, con la quale si aggiudicò la Supercoppa italiana; con la nazionale vinse la medaglia d’oro ai XVI Giochi del Mediterraneo.

Poi un campionato in Azerbaigian, nella Lokomotiv Bak? Voleybol Klubu, militante in Superliqa. Infine il ritorno in Italia nella stagione successiva, conl’Imoco Volley di Conegliano, mentre in quella 2016-17 passò alla Pallavolo Scandicci.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti