Ultim'ora
Commenta

Istituto Stanga via Milano,
via a manutenzioni
per 400mila euro

La Provincia di Cremona, Settore Patrimonio ed Edilizia Scolastica, ha consegnato all’impresa i lavori per l’adeguamento alle norme di sicurezza, prevenzione incendi ed infortuni dell’Istituto di Istruzione Superiore “Stanga”, all’interno dell’ex sanatorio di via Milano 24, ora denominato Palazzo Ghisalberti.
Si tratta di un lavoro articolato, che prevede uno stanziamento complessivo di 400.000 euro, interamente coperto da finanziamenti della Banca Europea degli Investimenti tramite il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e la Regione Lombardia.

Nello specifico, gli interventi principali previsti consistono in opere edili ed impiantistiche per l’adeguamento alle norme di prevenzione incendi della scuola. Inoltre, sono previsti lavori di adeguamento funzionale, come la realizzazione di un nuovo spazio per l’accoglienza di studenti e genitori, con sala di attesa e un corner per l’accesso a internet, oltre a lavori di riqualificazione di terrazze e facciate della zona sud, con il rifacimento dei frontalini delle terrazze e la battitura con successiva reintonacatura della soletta di intradosso delle terrazze. Le porzioni di facciata interessate dai lavori verranno ritinteggiate.
I lavori consegnati il giorno 8 giugno dovranno essere contrattualmente conclusi entro i primi giorni di dicembre del 2018, anche se buona parte delle lavorazioni, in particolare quelle interne, verranno eseguite, in accordo con l’impresa, nel periodo estivo ad attività didattica sospesa.
Il progetto è stato redatto dai tecnici del Settore Patrimonio ed Edilizia Scolastica della Provincia di Cremona che seguiranno anche le varie fasi e lavorazioni del cantiere.

Nuovi interventi e riqualificazioni anche all’istituto superiore Galilei di Crema: anche qui sono stati consegnati i lavori per  completamento interventi prevenzione incendi del complesso scolastico di via Matilde di Canossa, oltre ad altri interventi per abbattimento barriere architettoniche con adeguamento di un servizio igienico per l’utilizzo da parte dei disabili ed alcune opere in facciata per eliminare i distacchi di intonaci o porzioni di calcestruzzo a vista di elementi strutturali.

Il quadro economico del progetto prevede uno stanziamento complessivo di 250.000,00 euro, coperto dallo stesso finanziamento reperito per Cremona.
Tra gli interventi in programma:  porte tagliafuoco, impianto di aspirazione dell’aria, oltre alle areazioni permanenti richiesti dalle normative su due dei vani scale del complesso scolastico; sostituzione serramenti vetrati in alcuni locali della scuola, in particolare nelle aule, nei laboratori del corpo centrale e nei corridoi.
Con tale intervento, che migliorerà anche l’efficienza energetica dei locali interessati, si completa la sostituzione dei serramenti del corpo centrale, in quanto già in un precedente lavoro erano state rigenerate delle finestrature. Si sostituiranno infine anche le lamelle vetrate dei sopraluce delle porte delle aule, eliminando quelle attuali in vetro semplice e sostituendole con vetri di sicurezza, come anche richiesto nel corso di un sopralluogo dell’allora ASL, ora ATS.
I lavori dovranno essere conclusi entro la fine di ottobre.

© Riproduzione riservata
Commenti