Commenta

Problemi alla Conca di
Isola Serafini, impossibile
transitare: gita rovinata

L'inaugurazione della conca, lo scorso 23 marzo

Già problemi con la nuova conca di Isola Serafini, inaugurata nel marzo scorso e aperta al pubblico dal 21 giugno, costata la bellezza di 47 milioni di euro. A denunciare la situazione, su Il Giorno, edizione di Pavia, è stato Guido Corsato, presidente della società Battellieri Colombo, che durante una gita è rimasto bloccato alla conca per tutta la giornata, senza poter proseguire.

“Siamo partiti in 12 soci con tre barche a motore e un’imbarcazione più grossa, a sei posti” ha raccontato Colombo. “Arrivati alla Conca, non l’hanno potuta aprire. All’inizio ci hanno detto che era un problema di software, che stavano provando a risolvere, di aspettare fino al pomeriggio alle 15. Abbiamo aspettato, ma alla fine noi coi barcé abbiamo dovuto desistere e rientrare a Pavia, mentre la barca più grossa ha trovato una soluzione alternativa facendosi traghettare con un camion a Cremona”.

Insomma, non c’è stato verso di passare dalla Conca, nonostante la gita fosse stata organizzata proprio per celebrare la ripristinata navigabilità sul Po. “Ci hanno spiegato che c’era un problema di sensori e non potevano intervenire manualmente per risolverlo. Un’assurdità, considerando il costo dell’opera”.

E Colombo già minaccia azioni legali, per chiedere i danni: “Dovrò attendere la conferma del legale, ma per me si può contestare l’interruzione di pubblico servizio” ha detto ancora. “E comunque chiederemo i danni, perché avevamo prenotato un primo pernottamento lungo il tragitto e poi 5 giorni di pernottamento a Chioggia, da dove saremmo dovuti ripartire sabato prossimo”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti