2 Commenti

Ciclabile di Picenengo
ultimata, ma resta pericolosa
in direzione Casanova

E’ ultimata, salvo la segnaletica, la pista ciclabile lungo via Picenengo, i cui lavori erano iniziati lo scorso inverno dopo le ripetute sollecitazioni dei residenti sulla pericolosità del rettilineo che interseca la zona industriale di Cremona e la frazione residenziale. La ditta Cogni a cui il Comune aveva affidato il lavoro ha  praticamente ultimato il tracciato, asfaltato e con cordolo di sicurezza anche se alcuni tratti, in prossimità dei passi carrai e a ridosso della cascina Picenengo dove vivono decine di famiglie, non son ancora sistemati. La lunga striscia d’asfalto sarò completamente illuminata, ma si interrompe all’altezza di via del Commercio, più o meno dove finisce il  territorio del comune di Cremona (incrocio con via Bonisolo) e inizia quello di Sesto con la frazione Casanova. Qui realizzare la ciclabile è più complicato, anche a causa della tortuosità della strada, a prescindere dalla ricerca di finanziamenti.

Soddisfazione da parte dell’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini, che sta seguendo passo passo i lavori: “è un altro tassello per unire un quartiere periferico alla città in completa sicurezza”.

In queste giornate estive ed assolate la pista è ancora poco frequentata e alcuni dei pochi ciclisti in transito utilizzano ancora la corsia riservata agli autoveicoli. A Picenengo inoltre sono in corso i lavori al sottopasso ciclo pedonale che consente di raggiungere via Milano: opera finanziata da Rfi, ma resa problematica dagli allagamenti. Il Comune sta realizzando le pompe per evitare il problema e sta completando la posa dell’illuminazione. g.b.

In fondo, ciclista fuori dalla pista

Il punto in cui la ciclabile finisce e iniziano le curve verso Casanova

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Roberto

    Il tratto più pericoloso é soprattutto dal confine di cremona a casanova, ma il comune di sesto non ci sente. Ci sapremo regolare per le prossime elezioni comunali

  • Jo lega

    Il comune di Cremona finisce dove c’è il cartello di casanova .l’allargamento della strada e’ sempre stato osteggiato da qualc uno che abita in quel tratto che a avuto cariche in comune.fate voi delle ricerche