5 Commenti

Investimento pedone
in via Dante, donna
ferita seriamente

Via Dante in una foto d'archivio

Una donna di 31 anni è stata investita alle 14,30 circa di sabato 30 giugno in prossimità dell’incrocio tra via Dante e via Martiri di Sclemo, una trasversale che conduce in viale Trento  Trieste. Dai primi accertamenti pare che la donna stesse attraversando la corsia di via Dante utilizzata come parcheggio. L’autovettura che l’ha urtata non si sarebbe accorta della sua presenza tra le auto in sosta. La dinamica è al vaglio dei Carabinieri. La 31enne, le cui condizioni inizialmente apparivano molto serie, è stata poi trasportata in codice giallo all’ospedale.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Jo lega

    Ringraziamo chi non vuole portare fuori dalla città iltraffico, strada sud , per tutti gli incidenti che accadono

    • Franco Ferrari

      Con la strada sud via Dante e viale Trento e Trieste non avrebbero più traffico. La critica,soprattutto se non vigliaccamente anonima dovrebbe almeno avere un senso.

  • Betty

    Se però, come avete scritto, un pedone sbuca dalle macchine in sosta e attraversa come si fa a non urtarlo?

  • lorenzo a.

    Io ci abito praticamente davanti ed è da dieci anni che ne vedo di tutti i colori , auto che escono da dove si dovrebbe entrare (svincoli ) , incidenti di ogni tipo , code interminabili , gente investita , segnaletica che confonde ancora di più , rischio di essere investito ogni volta che attraverso o prendo lo svincolo a sinistra per i parcheggi perche le auto nn rispettano gli stop e sopratutto non rallentano in prossimita delle striscie pedonali, non parliamo poi di viale t trieste ,la verità è che bisogna ringraziare quel cervellone che anni fa ha creato questa fluidissima viabilità

    • Jo lega

      Il Soregaroli che a creato anche la piazza della stazione per fare il campeggio per i negretti .naturalmente questi era gran cervello del PD