Commenta

Musicologia: open
night e open day per
promuovere i corsi

Il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia propone l’annuale all’iniziativa Porte Aperte, una giornata dedicata alle future matricole e a tutti gli interessati per presentare la propria offerta formativa con un doppio evento. Si incomincia con l’Open Night che avrà luogo il giorno martedì 17 luglio a partire dalle ore 21 presso il Cortile Federico II del Palazzo Comunale di Cremona, e avrà come filo conduttore il tema Cremona città d’arte e di artisti. Si succederanno brevi interventi dei docenti, intervallati da intermezzi musicali. I

l primo intervento, intitolato L’“altro” Ponchielli, sarà tenuto dal prof. Pietro Zappalà, docente di Bibliografia musicale e Armonia e analisi presso il Dipartimento. A seguire Claudio Vela, docente di Filologia italiana e Letteratura italiana contemporanea – che dal 1° ottobre sarà direttore del Dipartimento –, terrà una breve lezione dal titolo Il fantasma Gianamleto.

Sarà quindi il turno di Anna Maria Riccomini, docente di Storia dell’arte classica, che condurrà un intervento su Il bambino che piange: storia di un’immagine da Sofonisba a Rembrandt. Proseguirà il Dott. Marco Cosci, assegnista di ricerca presso il Dipartimento, con una breve lezione su Mina: la voce e gli strumenti, di Elena Mosconi, docente di Storia del cinema, che presenterà un intervento dal titolo 50 sfumature di Ugo.

L’iniziativa proseguirà il giorno seguente a Palazzo Raimondi (Corso Garibaldi, 178), nella sede del Dipartimento. L’Open Day di mercoledì 18 luglioavrà inizio alle ore 9.15con l’accoglienza dei partecipanti, che dalle 9.30 alle 10.30 potranno assistere nell’Aula Conferenze del Dipartimento a due brevi lezioni, come primo approccio alla didattica universitaria.

La prima lezione porta il titolo La storia all’opera e sarà condotta da Fabrizio Della Seta, docente di Storia della musica, Drammaturgia e filologia musicale; il secondo intervento avrà, invece, come protagonista Gastone Breccia, docente di Filologia e Letteratura bizantine e Storia militare antica, che terrà una breve lezione sul tema Le guerre del XXI secolo: storia militare e ricerca sul campo.

Dalle ore 10.45 alle 11 il pubblico potrà assistere a un breve intervento musicale del coro della Facoltà di Musicologia, diretto da Giovanni Cestino. Tra le 11 e le 12.30 sarà presentata l’offerta formativa del Dipartimento, con l’introduzione ai corsi di laurea e le testimonianze di studenti Erasmus e tutor.

L’offerta formativa prevista per il prossimo anno accademico contempla i tradizionali corsi di laurea triennale e magistrale in Musicologia. Prevede inoltre un corso triennale interclasse in Scienze letterarie e dei beni culturali, con la sua naturale prosecuzione nel corso di Laurea magistrale in Storia e valorizzazione dei beni culturali (curriculum in Fonti e strumenti per la Storia dell’Arte), e il corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali, abilitante alla professione di restauratore dei beni culturali. Per la formazione post laureamè invece attivo il Dottorato di ricerca in Scienze del testo letterario e musicale. L’Open Day si concluderà con la visita alle strutture del Dipartimento.

Entrambi i momenti si configurano come un’occasione fondamentale per le future matricole e per tutta la cittadinanza di contatto diretto con l’attività formativa e di ricerca di uno dei più prestigiosi Dipartimenti universitari italiani, ripetutamente premiato e riconosciuto dalle valutazioni nazionali del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

© Riproduzione riservata
Commenti