Commenta

La truffa del finto incidente:
molti anziani presi di mira
Raffica di segnalazioni

Una raffica di telefonate truffa sono arrivate in queste ore in diversi quartieri cremonesi con l’obiettivo di raggirare i destinatari delle chiamate, in modo particolare persone anziane. La tecnica, particolarmente odiosa, è quella ormai tristemente nota del finto incidente stradale: dopo essersi opportunamente documentati sulla famiglia presa di mira, riuscendo in molti casi a sapere i nomi dei componenti, i truffatori, fingendosi avvocati, chiamano la vittima e le dicono che il figlio o la figlia ha avuto un incidente stradale e che è stato trattenuto in Questura. Per risolvere la questione chiedono denaro. Si mettono d’accordo con gli anziani  e un complice raggiunge la loro abitazione per ritirare i soldi o anche preziosi. Ovviamente è falsa la loro identità ed è falsa la notizia dell’incidente che ha coinvolto i loro familiari. Le ultime telefonate truffa sono state effettuate nella zona di via Milano. Per fortuna, da quanto si è appreso, nessuno per il momento è caduto nella trappola. Gli anziani, infatti, hanno chiamato immediatamente i rispettivi figli per verificare il loro stato di salute, smascherando così le intenzioni dei truffatori. Ancora una volta le forze dell’ordine, che di questi tentativi di raggiri sono state già avvertite, raccomandano di prestare la massima attenzione, di non aprire a nessuno e di non consegnare denaro o gioielli, e comunque in caso di qualsiasi dubbio di fare una telefonata o alla polizia, o ai carabinieri o ai vigili urbani.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti