Un commento

Manutenzione aree boscate,
20mila euro per sfalci
e potature in città

Affidato al Consorzio Forestale Padano per poco meno di 20mila euro, coperti da oneri di urbanizzazione, l’incarico di manutenzione ordinaria di numerose aree boscate del comune di Cremona, il cui impianto era stato realizzato con finanziamenti regionali, ma non sono più coperte da finanziamento per la manutenzione.
Per favorire e garantire la fruizione di queste aree naturalistiche, in particolare quella del Parco al Po e del Parco del Lugo che sono molto frequentate soprattutto in primavera estate, il Comune, settore Lavori Pubblici, ha richiesto al Consorzio Forestale Padano di presentare un’offerta che include le seguenti zone: bosco filtro Tamoil ì, bosco filtro Arvedi, boschi Parco al Po, lanca Bosconello (parco al Po), Plis (parco al Po); bosco via Mantova; Parco del Lugo; Bosco dei nuovi nati via Bredina. In quest’ultimo sito inoltre è necessario garantire l’attecchimento delle piantine messe a dimora nel 2016. Lo stesso finanziamento era stato stanziato un anno fa, per le medesime aree verdi.

L’intervento di manutenzione prevede lo sfalcio perimetrale delle aree boscate, delle radure e dei percorsi ciclopedonali e un intervento di potatura di contenimento lungo gli stessi.
Il Consorzio Forestale Padano Soc. Coop. Agricola di Casalmaggiore, ha in essere una convenzione con il Comune di Cremona per la realizzazione e gestione delle opere di forestazione.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Illuminatus

    Non dimentichiamoci anche le vie cittadine. Sono numerose dove le piante coprono la visuale dei semafori (anche quelli funzionanti).