Commenta

Giovedì d'Estate, chiusura
col rombo: nell'ultima sera
motori protagonisti

Chiusura con rombo di motori per i Giovedì d’estate. Nell’ultima serata si celebra appunto la passione per i motori, rinnovando i fasti di una storia che attraversa tutto il Novecento. L’appuntamento che chiude la rassegna è dunque dedicato a chi (come diceva Tazio Nuvolari, che peraltro debuttò come pilota motociclistico proprio all’ombra del Torrazzo) “non ha mai sognato le fate o le imprese dei pirati” ma, al contrario, “la velocità” e quelle macchine e moto che sanno colpire la fantasia e prendere il cuore. “Botteghe del Centro” e Confcommercio raccontano la passione per le due e le quattro ruote in ogni sua possibile declinazione. Passato e futuro si intersecano, quasi a sottolineare il dinamismo della rassegna estiva.

In piazza Stradivari, cuore pulsante dell’evento. Dove ci sono “gli automobili centenari” (l’automobile assumerà il genere femminile con D’Annunzio negli anni Venti) e i modelli ad emissioni zero. Come quella che presenta Lgh, ambasciatrice del progetto “E-Moving: la mobilità elettrica per la città di Cremona”. Il tema della sostenibilità e dell’ambiente hanno avuto, in questa edizione della rassegna, un più forte protagonismo che si rinnova anche in questa edizione. A fare da contraltare ci sono le prima auto ad essere costruire, come quelle che espone il Nino Previ di Soresina, a partire dalla Hupmobile dell’inizio del secolo scorso. Dedicato alle auto d’epoca anche lo stand del Cavec che, quasi ad omaggiare l’estate e le vacanze, propone una bella rassegna di spider. Con Jaguar, Porsche e Mercedes, simboli di stile e di lusso. E poi ci sono le Italiane, dalla “Giulietta”, romantica ed affascinante sin dal nome alla sportivissima Fiat 124 passando alla simpatica e “lillipuziana” Bianchina.

Nelle sezioni a tema rinnova la sua presenza ai “Giovedì” il “Club dei Maggiolini”, l’auto prodotta in maggior numero di esemplari al mondo, resa famosi dalle pellicole della Walt Disney e oggi diventata oggetto di culto. Lega al propria storia ad un impegno che si rinnova quotidianamente per garantire la sicurezza sulle strade la presenza della “Polizia di Stato” che espone, tra gli altri, anche automezzi d’epoca. A chi ama le corse (ovviamente in pista o nelle prove speciali dei rally) è dedicato lo spazio della Cremona Corse, scuderia voluta da Marco Morandi che riunisce, di fatto, nel nome di una passione comune, tutti i piloti del nostro territorio. Un sodalizio che, recentemente, ha coinvolto anche gli amanti del cronometro e della regolarità. Completa l’orizzonte sportivo la presenza degli ufficiali di gara di Aci Csai.

Presenza fissa della rassegna è anche il “Gruppo Caimani 4×4”, con le loro fuoristrada preparate per superare ogni ostacolo e per muoversi su ogni terreno, comprese le piste di sabbia nel deserto. Così come quella del gruppo “Cremona Custom Car”, con le loro auto personalizzate ed elaborate fino a diventare pezzi unici, veri oggetti d’arte (oltre che concentrati delle più moderne tecnologie).

Nelle due ruote, invece, protagonista sono le Vespe, con la bella collezione di Arrigo Gentilini che presenta i modelli dal ’46, quelle con il faro basso usate anche da Gregory Peck e Audrey Hepburn nel film “Vacanze romane” fino agli anni Ottanta, con le 50 Special, le Primavera e le Et3. In piazza Stradivari, per una sera, la storia della Vespa si intreccia con quella del costume e invita tutti a lasciarsi coinvolgere dalla passione e dai ricordi. Nei “Giovedì d’Estate” c’è spazio anche per gli stand specializzati di Calabresi Gomme (con tanti utili consigli anche per chi si deve mettere al volante per raggiungere le località di villeggiatura). Dalle auto vere fino ai modelli in scala con i “bolidi” del “Dodici Volt Slot Club”. Micro vetture con cui si sfideranno i più piccoli.

Gran finale anche in “Largo Bocconcino” con tanti menù che esaltano le eccellenze del territorio. Protagonisti della serata sono Gruppo Macellai – in questo caso coordinati dai maestri della Macelleria Baroni di Spinadesco – Enoteca Cremona, Pescheria Duomo, Fabbrica di Pedavena, “La Coccinella” e la Trattoria “El Soribir”.Nel programma dei Giovedì si rinnova l’appuntamento di “Conoscere Cremona”, proposto dai ragazzi del Servizio Civile del Comune. Ad arricchire il programma della serata, poi, ci sono gli appuntamenti tradizionali della rassegna, a partire dall’area bimbi di Piazza Roma con animazione e giochi allestiti in collaborazione con le società sportive. In Via Cavour, inoltre, saranno presenti del “botteghe di quartiere”, per dare visibilità anche alle imprese di vicinato che non sono nel centro storico. In Corso Garibaldi ritorna il mercatino degli ambulanti e hobbysti. Completano il programma, in Corso Campi, la “Biblioteca sul corso” e gli atleti della Dynamite Polisportiva che per l’esibizione di arti marziali in Corso Campi.  E, infine, i negozi aperti con le offerte dei “saldi” e tante occasioni da cogliere al volo prima di partire per le vacanze.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti