Ultim'ora
6 Commenti

Caso Diciotti, Carpani (Lega)
chiude a candidato sindaco FI
che sia una 'fotocopia del Pd'

Arriva anche nella politica cremonese l’eco delle vicende politiche nazionali conseguenti al blocco dei migranti sulla nave Diciotti e alla conseguente formulazione dell’ ipotesi di reato di sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio a carico del ministro dell’Interno Salvini. Con un post pubblicato oggi sulla sua pagina Facebook, il consigliere della Lega Nord Alessandro Carpani approfitta del caso nazionale per esplicitare ancora una volta il proprio pensiero circa il profilo che dovrebbe avere un eventuale candidato sindaco nella coalizione Lega – Forza Italia.

“Anche in occasione della Diciotti – scrive Carpani –  la Forza Italia di Tajani si è schierata a fianco del Pd e dell’Europa.
Forza Italia non rispecchia più l’anima di centrodestra simbolo del cambiamento e visto in chiave locale, dove c’è bisogno di rivoluzionare la nostra città, un candidato di Forza Italia sarebbe la fotocopia dell’attuale Sindaco del Pd”. Una dichiarazione che, per quello che valgono i like su un post di FB, viene sottoscritta da Fabio Bertusi, fino a poche settimane fa al fianco di Mino Jotta nel coordinamento provinciale azzerato dalla segreteria nazionale di FI e da Ferruccio Giovetti, consigliere comunale di FI. Si sono poi aggiunti Marcello Ventura e Fabio Grassani, il primo An, il secondo militante storico della Lega.

La linea Tajani – Foti a Cremona è rappresentata da Massimiliano Salini e Carlo Malvezzi; per quest’ultimo si parla da tempo di una sua possibile candidatura a sindaco per il centrodestra, eventualità che le posizioni della Lega cremonese rendono al momento remota.

© Riproduzione riservata
Commenti