Ultim'ora
8 Commenti

M5s chiede stop per la
Cr-Mn. Mozione: 'Pubblicare
convenzioni autostrade'

Rendere pubbliche le convenzioni di Pedemontana, BreBeMi e TEEM, valutare la revoca della concessione a Pedemontana Spa e bloccare definitivamente il progetto dell’autostrada Cremona-Mantova. E’ questa la posizione espressa con fermezza dal Movimento 5 Stelle regionale, che, riguardo i primi due punti, ha anche depositato una mozione che sarà discussa nel prossimo consiglio regionale (martedì 11 settembre, ndr). “E’ necessario – dichiarano i pentastellati lombardi – rendere pubblici e conoscere gli obblighi contrattuali e i piani finanziari delle opere per una verifica sul loro corretto rispetto. Le prospettive di continuità di Pedemontana sono ridotte al lumicino. Difficilmente riuscirà a trovare un partner finanziario. Tutte le autostrade lombarde sono in perdita e Pedemontana ha richiesto un aumento di capitale che la Serravalle non è in grado di sostenere. Occorre guardare in faccia la realtà e prendere gli opportuni provvedimenti”.

Marco Degli Angeli, in particolare, ha poi sottolineato: “Anche per l’autostrada Cremona-Mantova pensiamo sia giunto il momento di calare di definitivamente il sipario. Un’autostrada inutile, di grande impatto negativo sull’ambiente e sul tessuto imprenditoriale, e che ha visto incrementare i costi fino ad arrivare, in coerenza con gli esiti della VIA, aggiornato al 2014, ad un importo di 1.083.000 euro, con un aumento del 43,2% del costo di realizzazione rispetto a quanto previsto dalla convenzione di concessione sottoscritta nel 2007 con ILspa, pari a 756 milioni di euro. Per troppi anni il miraggio di questa autostrada inutile ha bloccato le strategie del territorio.”

“Considerati i recenti cambiamenti che hanno coinvolto la societa? Centropadane – conclude il consigliere del M5s – a livello di capacita? patrimoniale nonche? le note incertezza sulla bancabilita? del progetto, evidenziata anche dal Presidente Fontana, riteniamo opportune che Regione Lombardia faccia valere quanto previsto dall’articolo 36 della convenzione relativo alla decadenza della concessione senza penali e di ricollocare i fondi regionali gia? previsti (108 milioni di euro) per la realizzazione di interventi di potenziamento, riqualificazione e messa in della sicurezza la SP CR EX S.S. 10 ‘PADANA INFERIORE’. L’attenzione e l’impegno sarà massimo anche nei confronti del raddoppio della Linea Ferroviaria CR-MN.”

© Riproduzione riservata
Commenti