Commenta

Inizia l'anno scolastico
per 12.500 studenti
Oggi elementari al via

Il provveditorato agli studi

Partito alla fine di agosto, con il reclutamento del personale, l’anno scolastico 2018/19 entra nel vivo questa settimana con l’inizio delle lezioni nelle scuole primarie (oggi, 2.940 iscritti), alla media Campi (le altre tre medie cittadine avevano iniziato già la scorsa settimana) mentre alle superiori il via è previsto per il 12 settembre. Terminate le immissioni in ruolo dei docenti, restano però scoperte molte cattedre, che dovranno essere assegnate a  supplenti, per i quali, terminate le ultime assegnazioni dell’Ufficio scolastico provinciale, i singoli istituti dovranno ricorrere alle graduatorie interne.  Come evidenzia Laura Valenti, della Flc Cgil, permane il grosso problema degli insegnanti di sostegno (graduatorie esaurite in provincia) per i quali non è ancora certo lo svolgimento del concorso, col risultato che a fronte di tanti posti da coprire ci saranno anche quest’anno supplenti, con evidente disagio per una categoria di alunni particolarmente fragile.

“La mancata programmazione dei concorsi – afferma la Flc Cgil nazionale – e un reclutamento privo di un reale riferimento ai bisogni delle scuole comporta che un numero molto elevato di posti vacanti del personale docente non verranno occupati dalle immissioni in ruolo. Conseguentemente ventimila e forse più delle 57mila assunzioni previste, soprattutto al nord, non saranno effettuate per mancanza di aspiranti. La divaricazione tra organico di fatto e organico di diritto mentre il numero dei posti in deroga sul sostegno, per il 2018/19 circa 50 mila, è assunto come elemento strutturale della dotazione organica delle scuole”.

Complessivamente gli studenti di Cremona città sono circa 12.500, suddivisi tra i quasi 3000 bambini delle primarie, 2.100 delle scuole medie,  7.500 ragazzi delle superiori.

© Riproduzione riservata
Commenti