Commenta

Lorenzo e Deborah, gesto
eroico e poi ritrovati. Hanno
salvato due ragazzi dai bulli

Altruisti e generosi, anche se nascosti e in fuga. Col passare delle ore emergono lentamente altri dettagli circa il ritrovamento di Lorenzo e Deborah, i ragazzi di 14 e 17 anni che si erano allontanati il 4 settembre da una comunità di Cremona. Di sicuro, la segnalazione decisiva è stata quella una telespettatrice del programma ‘Chi l’ha visto?’. Secondo quanto riferito da alcuni media locali, inoltre, la donna sarebbe venuta in contatto con Lorenzo e Deborah perché i due ragazzi avrebbero difeso da un gruppo di bulli i figli della donna proprio nel parco Ravizza (a Milano, alle spalle della Bocconi, ndr) dove poi sono stati ritrovati dalle forze dell’ordine.

Si sono lanciati in difesa di due ragazzini più piccoli, anche se erano evasi dalla comunità. Probabilmente, essendo fuggiaschi, avrebbero preferito rimanere nell’ombra e non avere troppa pubblicità. Ma quando hanno visto i bulli infierire, hanno deciso di agire. Ai due si è risaliti dopo l’appello di Chi l’ha visto? a cui si chiedeva ai telespettatori di contribuire alle ricerche. E una telespettatrice ha in effetti contattato la redazione del programma di Federica Sciarelli ed ha segnalato di aver visto i ragazzini nel parco che si trova alle spalle della Bocconi. E questo era avvenuto quando la donna aveva raggiunto i figli che le avevano raccontato di esser stati difesi dai bulli da due ragazzi più grandi. La donna lì per lì non ha immaginato di chi si trattasse, anche perchè ancora non c’erano immagini o foto. Cosa che invece ha avuto modo di capire seguendo la trasmissione di Rai 3.

La donna si è quindi messa in contatto con la redazione e segnalato dove aveva visto il ragazzo e la ragazza. Dalla redazione la segnalazione è stata girata ai parenti dei due e ai carabinieri. La madre e gli zii del 14enne si sono subito recati a Milano e l’hanno trovato effettivamente ancora nel parco, divenuto suo rifugio temporaneo, in compagnia della ragazza con cui era sparito dalla comunità di Cremona a cui, ora, sono stati riaffidati.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti