Un commento

Cremonese - Spezia 2-0
Terranova su rigore,
Brighenti raddoppia

Il gol di Brighenti (foto Sessa)

Cremonese – Spezia 2-0 

CREMONESE (4-3-3): Radunovic; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Arini, Castagnetti, Croce(dal 20’st Emmers); Castrovilli, Brighenti (dal 24’st Paulinho), Perrulli (dal 33’st Kresic). All. Mandorlini.
A disp.: Ravaglia, Volpe, Marconi, Strefezza, Del Fabro, Girelli, Renzetti, Boultam

SPEZIA (4-3-3): Manfredini; De Col, Terzi, Giani, Crivello; Bartolomei, Ricci (dal 31’st Gyasi), Mora (dal 14’st Crimi); Okereke, Galabinov, Pierini (dal 1’st Bidaoui). All. Marino.
A disp.: Desjardins, Barone, Augello, Gudjohnsen, De Francesco, Bastoni, Vignali, Maggiore, Bachini.

Arbitro: Antonio Giua della sezione di Olbia, coadiuvato dagli assistenti Manuel Robilotta di Sala Consilina e Filippo Bercigli di Valdarno. Quarto ufficiale sarà Lorenzo Maggioni di Lecco.

Reti: 15’ Terranova (r), 21’ Brighenti
Ammoniti: Ricci, Terzi
Corner: Cremonese 3, Spezia 5

CRONACA  SECONDO TEMPO – Forze fresche per lo Spezia in apertura di secondo tempo con Bidaoui che rileva Pierini. Gli ospiti provano a spingere e Radunovic si deve opporre in due tempi a Galabinov. Al 23’ Brighenti esce tra gli applausi e torna in campo Paulinho salutato dal pubblico dello Zini. Al 25’ l’arbitro annulla per fuorigioco una rete siglata da Okereke.
Al 37’ Paulinho vicino al gol, Claiton serve Paulinho che regala un numero straordinario, stop al volo di petto, sombrero a Gyasi e un gran sinistro che sfiora la traversa tra gli applausi. Al 42’ grande parata di Radunovic su Bartolomei. Nel finale la Cremonese avrebbe la possibilità di segnare ancora ma calano le forze e il risultato non cambia. 2 a 0 per una bella Cremonese che ha visto il ritorno al gol del capitano e il ritorno in campo di Paulinho.

CRONACA PRIMO TEMPO  – Si torna in campo, dopo la pausa, per la terza giornata del Campionato di Serie B e la Cremonese deve vedersela con lo Spezia, forte dei suoi oltre 4000 abbonati. La Curva Sud Erminio Favalli offre un bellissimo colpo d’occhio e grande sostegno alla squadra. Fin dai primi minuti è la Cremonese a condurre il gioco, Perrulli con la sua rapidità e i cambi di direzione crea difficoltà alla difesa ligure, costretta spesso al fallo. Al 4’ Mogos sfiora il palo sugli sviluppi di un calcio piazzato. Il risultato si sblocca al quarto d’ora quando, al primo pallone giocabile, Castrovilli entra in area, evita un primo contatto e poi si arrende al fallo di Mora che Giua sanziona con il penalty. Va Terranova e porta in vantaggio la Cremonese. Al 21’ arriva il raddoppio ed è il capitano a sbloccarsi e a trovare il gol liberatorio dopo un lungo digiuno, girando in rete da due passi un assist di Perrulli. La Cremonese gioca e diverte lanciandosi in contropiede sfruttando la velocità degli esterni ma anche di Daniele Croce oggi davvero incontenibile. Lo Spezia si fa vedere nel finale di tempo, al 39’ un gran tiro di Bartolomei con Radunovic che gli si oppone ma non trattiene, Okereke si avventa sul pallone ma spara fuori, un minuto dopo Galabinov colpisce la traversa. Sul rovesciamento di fronte Brighenti viene servito in area sul filo del fuorigioco ma regala il pallone al portiere. Il primo tempo termina con la Cremonese in vantaggio per 2 a 0.

Cristina Coppola

FOTOSERVIZIO SESSA

Il rigore per la Cremonese segnato da Terranova (foto Sessa)

L’esultanza di Brighenti dopo il gol del raddoppio (foto Sessa)

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    bene una vittoria importante