Commenta

Nutrie, 120mila stimate sul
territorio: verso un nuovo
protocollo provinciale

Sono 120.172 le nutrie presenti sul territorio cremonese secondo le stime, di cui catturate solo 24.841: questi i dati raccolti da Regione Lombardia, relativi all’anno 2017. A fare il punto, venerdì mattina, ci ha pensato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, Fabio Rolfi.

“È necessario coordinare le forze tra Istituzioni, associazioni di categoria ed Enti coinvolti come Parchi e Consorzi di bonifica” ha dichiarato Rolfi. “La nutria in Lombardia rappresenta un enorme problema, perché causa danni all’economia agricola, alle arginature dei corpi idrici, in cui costruisce le tane, e rischia di contaminare i prodotti alimentari agricoli”.

Regione Lombardia, intanto, ha aumentato le risorse e, per il 2018, ha previsto un investimento di 400.000 euro per il contenimento e l’eradicazione. Ma, sottolinea l’assessore, “Non è sufficiente e ho già chiesto al Governo un Fondo nazionale su questo tema”.

A questo proposito a Brescia è stato siglato un Protocollo operativo provinciale per efficentare e uniformare il contenimento e l’eradicazione della nutria, che nelle prossime settimane verrà portato anche nelle altre province Lombarde. Un documento che “Mira a stabilire i compiti di ogni singolo ente e a coordinare tutte le azioni affinché nessuna energia e nessuna risorsa vada dispersa” ha concluso Rolfi. “Non c’è tempo da perdere, la capacità riproduttiva delle nutrie non lascia spazio a tempi morti”.

© Riproduzione riservata
Commenti