Commenta

Vanoli, da Men at Work
presentata l'ala Aldridge
'La squadra giusta per me'

Da sinistra Talamazzi, Aldridge e Merlo (foto Sessa)

E’ stata presentato oggi, martedì 25 settembre, presso la sede di Men at Work a Cremona, partner biancoblù, la nuova ala americana della Vanoli Peyton Aldridge. Introdotto dalla Responsabile di MAW Moira Merlo e da Michele Talamazzi, Responsabile dell’area sportiva e organizzativa Vanoli, PJ ha dichiarato: “Sono contento di essere a Cremona e alla Vanoli, una squadra che gioca una bella pallacanestro, una pallacanestro giusta per il mio modo di giocare. Ho apprezzato immediatamente Cremona e l’Italia e tutti, società, allenatori e compagni di squadra, mi hanno messo fin da subito a mio agio”.

“Qui in Italia – ha aggiunto Aldridge – ho trovato una pallacanestro più fisica rispetto al college e devo adattarmi nel più breve tempo possibile a questo nuovo modo di giocare per essere più incisivo nel fare canestro e nell’aiutare i compagni di squadra”. L’ala americana ha poi sottolineato l’importanza di avere uno zoccolo duro all’interno dello spogliatoio: “Il fatto di aver trovato cinque compagni che erano già qui lo scorso anno sta aiutando tantissimo noi nuovi americani a integrarci. Loro sono un esempio in allenamento, sanno come si lavora e conoscono già la filosofia del coach, quindi per noi è molto più semplice imparare. Tutti poi abbiamo una buona intelligenza cestistica e questo è certamente un fattore della ricerca della chimica di squadra. In campo riusciamo infatti a capirci velocemente”.

Aldridge ha concluso parlando degli obiettivi individuali e di squadra: “Il processo di crescita è ancora lungo e il potenziale di questa squadra è ancora lontano dall’essere raggiunto. Stiamo però migliorando di giorno in giorno e saremo sicuramente pronti per la prima di campionato. L’obiettivo però è quello di continuare a migliorare anche dopo. Per quanto mi riguarda proverò ad aiutare la squadra in ogni partita in tutti i modi possibili. Per quanto riguarda invece la squadra dobbiamo pensare a una partita alla volta per provare a raggiungere la salvezza il prima possibile”.

© Riproduzione riservata
Commenti