Un commento

Una super Cremonese
agguanta la vittoria per
2-0 contro Cosenza

Cremonese – Cosenza 2-0

CREMONESE (4-3-3): Radunovic; Mogos, Kresic, Terranova, Migliore (dal 28’pt Renzetti); Emmers (dal 18’st Arini), Greco, Croce; Castrovilli, Paulinho, Carretta (dal 41’st Strefezza). All. Mandorlini. A disp: Ravaglia, Volpe, Claiton, Brighenti, Marconi, Castagnetti, Perrulli, Del Fabro, Boultam.

COSENZA (3-5-1-1): Cerofolini; Tiritiello, Dermaku, Capela; Bearzotti (dal 7’st Corsi), Verna (dal 15’st Tutino), Bruccini, Garritano, D’Orazio; Mungo; Maniero (dal 33’st Perez). All. Braglia. A disp.: Saracco, Idda, Palmiero, Di Piazza, Baclet, Varone, Legittimo, Pascoli, Baez.

Arbitro: Luca Massimi della sezione di Termoli, coadiuvato dagli assistenti Niccolo’ Pagliardini di Arezzo e Giuseppe Maccadino di Pesaro. Quarto ufficiale sarà Davide Ghersini di Genova.

Reti: 30’pt Mogos, 10’st Paulinho

Ammoniti: Bruccini, Renzetti

Corner: Cremonese 3, Cosenza 5

La Cremonese torna tra le mura amiche dello Zini per la quinta giornata di Campionato con tante novità in formazione, a partire dall’esordio da titolare di Paulinho. Rientrano anche Carretta dall’infortunio e Greco dalla squalifica; Kresic sostituisce Claiton e rientra Croce a centrocampo con Emmers, mentre Arini va ad accomodarsi in panchina. Il Cosenza prova a rendersi pericoloso nei primi minuti, ma la difesa grigiorossa fa buona guardia. La Cremonese alza il baricentro e al 25’ prova a rendersi pericolosa con Castrovilli: la conclusione al volo su imbeccata di Croce è preda di Cerofolini. Al 28’ problema muscolare per Migliore che lascia la corsia di sinistra a Renzetti. Al 30’ si sblocca il risultato con un gran gol di Mogos che dai 20 metri esplode un destro su cui nulla può Cristofolini. Al 34’ si fa vedere il Cosenza con Garritano che raccoglie una respinta corta che finisce a lato. Al 40’ ancora Cosenza con Garritano che impegna Radunovic che non trattiene e serve involontariamente Maniero che sbaglia clamorosamente.

Nella ripresa il solito Castrovilli entra in area con la solita velocità e viene fermato con le cattive da Dermaku, ma per Massimi non ci sono gli estremi per il penalty. Al 10’ arriva il raddoppio, Emmers dal fondo serve un assist perfetto che il brasiliano insacca di testa per il 2 a 0 grigiorosso. Con il risultato al sicuro la Cremonese non abbassa la guardia e continua a macinare gioco, approfittando della velocità degli esterni e delle verticalizzazioni di Croce, rendersi pericolosa in più di una occasione. Al 25’ sugli sviluppi di una punizione Radunovic interviene su Dermaku. Cosenza pericoloso anche alla mezz’ora con Corsi che raccoglie una respinta corta di Arini ma colpisce l’esterno della rete. Cala il ritmo nel finale con gli ospiti visibilmente stanchi e la Cremonese che comunque non molla. Il triplice fischio mette al sicuro il quinto risultato utile consecutivo che vale 9 punti in classifica 

Cristina Coppola

Fotoservizio Sessa

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    ottimo