Un commento

Si è spento Zemiro
Scaramuzza, storico negoziante
di strumenti musicali

Zemiro Scaramuzza con i figli Marco e Roberto

Si è spento a 77 anni lo storico negoziante di Cremona Zemiro Scaramuzza, che nel lontano 1963 aveva aperto i battenti dell’omonimo negozio di strumenti musicali. Una scomparsa improvvisa, che ha lasciato sgomenti i familiari: la moglie Rosa e i figli Marco e Roberto. Ma anche i tantissimi cremonesi e tutti i musicisti che lo conoscevano e stimavano.

L’uomo si era reso conto di avere problemi di salute al ritorno da una fiera internazionale a Praga, a fine aprile. La sua malattia è durata cinque mesi, ma negli ultimi tempi Zemiro era ricoverato presso il reparto cure palliative delle Ancelle. La camera ardente sarà aperta alla clinica Ancelle giovedì mattina dalle 8 alle 12.30 e al pomeriggio dalle 15 alle 18.30 e venerdì mattina dalle 8 alle 9.30. Successivamente la salma verrà trasportata presso la chiesa di San Michele Vetere, dove alle 10 verranno celebrate le esequie.

Il negozio di Buoso da Dovara, una delle attività storiche di Cremona, nacque proprio dalla curiosità di Zemiro, e dalla voglia d’imparare e di essere legato alle radici della sua città. Coltivò quindi per anni l’interesse per la musica e per il lavoro di famosi liutai della città. Nel tempo si sono susseguiti molti viaggi e tante nuove collaborazioni con aziende prestigiose. Oggi il negozio di Cremona, la cui attività proseguirà grazie al lavoro e alla passione della moglie e dei figli, è un punto di riferimento per i musicisti di strumenti ad arco.

“Ci ha lasciato uno dei più importanti personaggi della liuteria a Cremona titolare del negozio di strumenti musicali della citta” commentano i membri dell’Anlai di Cremona. “Siamo vicini alla signora Scramuzza a Marco e a suo fratello Roberto”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto

    Sentite Condoglianze