Commenta

Pizzighettone, una domenica
tra la Grande Guerra e la
mostra degli Hobby Creativi

Continua il Settembre Pizzighettonese con una domenica densa di appuntamenti. Domani, domenica 30 settembre, infatti in centro storico è prevista l’inaugurazione della mostra itinerante curata dall’ufficio storico dello Stato Maggiore dell’Esercito ‘La Grande Guerra: Fede e Valore’, ma anche l’11esima edizione della mostra mercato degli hobby creativi. Quest’ultima, che resterà aperta dalle 10.00 alle 19.00, vedrà la presenza di oltre 50 espositori, prevalentemente hobbysti, che presenteranno le proprie creazioni realizzate con le più svariate tecniche :découpage, scrapbooking, bijoux, patchwork, ricamo, pittura country, intaglio legno e altro ancora. Nella sezione modellismo, in collaborazione con il gruppo Cremona Bricks ,ampio spazio per gli amanti dei famosi mattoncini colorati Lego con espositori, venditori e area gioco per i bambini. Sempre per i bambini per tutta la giornata ci sarà la possibilità di partecipare a laboratori creativi. L’esperienza del gioco potrà essere provata anche dal pubblico più adulto grazie alla presenza dell’Associazione la Buca del Coboldo che porterà in mostra una vasta gamma di giochi da tavolo. Completerà l’offerta un settore dedicato al collezionismo.

In concomitanza, come detto, verrà inaugurata la mostra dedicata alla prima guerra mondiale alle 11.15 nella Casamatta numero uno. L’esposizione, attraverso diciotto pannelli esplicativi, farà rivivere gli avvenimenti, i volti e i luoghi della tragica vicenda dell’Italia in armi.  La mostra sarà arricchita da cimeli e documenti storici del periodo, gentilmente prestati dalla sezione provinciale di Cremona dell’Associazione Nazionale Volontari di Guerra. L’iniziativa, sottolineano gli organizzatori, vuole essere “un doveroso contributo alla commemorazione dell’evento e rendere omaggio a tutti i protagonisti e alle loro storie: i soldati, le loro famiglie, le donne che, oltre ad avere un ruolo importante negli avvenimenti bellici, sostituirono padri, mariti, fratelli e figli nei lavori nei campi e nelle fabbriche”. Sarà anche possibile conoscere il modo di combattere, l’evoluzione negli armamenti, gli accorgimenti adottati per difendere il patrimonio culturale minacciato dalla distruzione, i monumenti e le memorie di pietra eretti a futura memoria. Alla cerimonia inaugurale, oltre alle autorità e ai rappresentanti delle associazioni, sarà presente il Corpo Bandistico Pizzighettonese. La mostra resterà aperta domani dalle 11.00 alle 19.00 e tornerà il prossimo weekeknd nei giorni di sabato 6 e domenica 7 ottobre (10.00-12-00 e 15.00-18.00), mentre nei giorni feriali è possibile l’apertura per le scolaresche. L’ingresso è gratuito, per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla biblioteca civica telefonando allo 0372 743347 o inviando un’email a cultura@comune.pizzighettone.cr.it.

 

© Riproduzione riservata
Commenti