Ambiente
Commenta23

Misure antismog, dibattito social sul contestato blocco degli Euro3 diesel

Le misure antismog che entrano in vigore da domani, 1 ottobre, creano scompiglio tra i cremonesi che da ieri mattina, all’approssimarsi della data, stanno discutendo animatamente sulla pagina facebook ‘Non sei Cremonese se … ‘. Una vera e propria raffica di pareri fortemente critici, con qualche isolato cenno contrario, ai provvedimenti di limitazione delle auto più inquinanti decisi dalla Regione Lombardia e adottati di conseguenza a Cremona tramite ordinanza sindacale. In particolare, in questa occasione, sono alcune categorie di lavoratori a ritenere iniqua e incongrua la misura introdotta per la prima volta quest’anno, ossia il divieto di circolazione per i veicoli Euro3 diesel dal 1 ottobre al 31 marzo 2019, in aggiunta al divieto già in vigore e valevole per tutto l’anno, per gli Euro 0 benzina ed Euro 0,1,2 diesel. La motorizzazione Euro3 infatti è abbastanza recente ed è molto diffusa tra i furgoni degli artigiani; il loro divieto pone parecchi problemi a chi deve spostarsi tutto il giorno per eseguire  riparazioni e interventi. Le sanzioni per chi contravviene variano dai 75 euro ai 450 euro. La limitazione vale nella fascia oraria 7,30 – 19,30.

“Spero nel Buon senso del signor Sindaco e della Giunta comunale di lasciare transitare i mezzi degli artigiani in città quando ci sarà la chiusura per l’inquinamento…  I nostri mezzi hanno superato il collaudo per cui sono nei parametri di legge. Anche noi dobbiamo poter lavorare. Mi chiedo inoltre come mai le associazioni che dovrebbero difendere i diritti dei loro iscritti non intervengano in merito….scusatemi lo sfogo ma a me sembra una cosa assurda”. Risponde tra gli altri l’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini, ricordando che il provvedimento è regionale: “Sono misure necessarie, ma c’è un punto sul quale insisto con forza: o Regione e Governo mettono incentivi veri e robusti per aiutare i cittadini a cambiare auto o semplicemente si penalizza chi non può economicamente permetterselo e senza auto non sa come andare a lavorare in città”.

“È una vergogna – scrive un’altra persona –  si parla di fermare almeno l’80% dei mezzi di artigiani e piccole imprese, oppure di obbligare le stesse a una massiccia sostituzione. Naturalmente ho già letto il commento scarica barile, perché là nostra amministrazione sa solo pensare a ribadire che la colpa non è la loro”.  C’è chi fa notare incongruenze: “il Comune fa transitare in corso Garibaldi mezzi targati nel 2006 e camion che sbuffano m…. nera ovunque per far rifare il corso…” ed altri che sarcasticamente tirano in ballo l’assenza di controlli: “il Codice della Strada è una legge Nazionale che a CREMONA non viene applicata dalla Polizia Locale nei riguardi di molti utenti ,leggasi ciclisti…..e qui mi fermo!”, oppure “Con una battuta potrei dire che tanto siamo in Italia, non dobbiamo preoccuparci, perché se anche mettono il vincolo, come al solito non ci sarà nessun vigile a controllare i varchi, quindi tutto è bene quel che finisce bene”.

C’è anche chi sottolinea la presenza di tanti veicoli datati in città: “Da venditore auto mi stupisco come tanti di voi ancora abbiano auto di 10/15 anni e passino i controlli e le revisioni. Il progresso avanza e chi ha l’auto vecchia perché ‘non ha niente’ o ‘va ancora bene’, adesso sarà costretto a cambiarla. Concordo che sarebbero stati utili degli incentivi statali, ma in ogni caso al di là del rispetto ambientale, invito a pensare alla propria sicurezza e a quella di chi portate con voi!”

“Ma ti stupisci di cosa??? – gli replica un altro interlocutore. “Ognuno fa i conti con le proprie tasche! Io ho un’auto del 2004 diesel euro 3 con 150.000 km. A parte che è meccanicamente perfetta e comunque adesso un’auto nuova non me la posso permettere e penso che in tanti siano nelle stesse condizioni!”. “Ho una macchina del 2006 – aggiunge unaltra testimonianza –  Con 45.000 km. Ha 12 anni. E io devo cambiarla solo perché è vecchia?? È nuova. Non è mai stata usata. Quindi tutto è relativo. Perché devo cambiare un’auto che va ancora perfettamente… Meglio magari di una di pochi anni con su 100. 000 km?”. 

Insomma, la stagione dei blocchi antismog si presenta problematica prima ancora di iniziare.

© Riproduzione riservata
Commenti