Un commento

Cimitero, asfaltato parcheggio
di via Cipressi. Al via pulizia
straordinaria dei tumuli

Lavori ed interventi per assicurare il decoro all’interno e all’esterno del Civico Cimitero. Nei giorni scorsi, grazie alla collaborazione con AEM Cremona SpA, è stato asfaltato il parcheggio a servizio dell’ingresso da via dei Cipressi, punto di accesso al Polo della cremazione, è stata realizzata la segnaletica sia orizzontale che verticale e sono state sistemate le fioriere che delimitano quest’area.

Con l’approssimarsi della commemorazione dei defunti, la Giunta, su proposta dell’Assessore Rosita Viola, ha dato il via libera ad una pulizia straordinaria volta ad eliminare soprattutto le erbe infestanti presenti dai tumuli abbandonati.

La manutenzione e la pulizia dei tumuli in concessione perpetua spettano ai concessionari. Molti di questi tumuli però versano in uno stato di abbandono in quanto o non vi sono più eredi dei proprietari che possano occuparsene oppure, pur esistendo, risiedono lontano e non riescono a prendersene cura. Argomento affrontato anche nel corso dell’ultima seduta della Commissione di Vigilanza sui Cimiteri, che ha condiviso l’intervento prospettato dal momento che la situazione genera purtroppo un senso di abbandono e di scarsa manutenzione del Civico Cimitero nel suo complesso.

I Servizi Cimiteriali stanno procedendo ad un’attenta verifica per rintracciare eventuali eredi dei concessionari. Si tratta di una procedura che però richiede tempi piuttosto lunghi prima che si possano applicare le misure previste dal vigente Regolamento cimiteriale: infatti, nei casi di disinteresse da parte degli aventi titolo o di estinzione della famiglia, scatta la decadenza della concessione. Da qui la decisione, in attesa di definire le singole posizioni, di una pulizia straordinaria coordinata dall’Amministrazione.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Magari, con l’occasione, intervenire anche nel comparto Q del civico cimitero? La “selva” presente fra le file parallele dei loculi richiede (se non ora tra un po) il machete per passarvi.
    E vorrei inoltre, che una manutenzione regolare e pianificata, fosse la norma e non l’eccezione (oltretutto “su richiesta”)