Commenta

Cremonese, il presidente
Rossi eletto nel Consiglio
Direttivo della Lega B

Il dottor Paolo Rossi, presidente della U.S. Cremonese, è stato eletto nel Consiglio Direttivo della Lega di Serie B in occasione dell’Assemblea che si è svolta oggi a Milano in via Rosellini. Alla presenza dei rappresentanti di tutte le società di Serie B, il presidente Mauro Balata ha parlato dell’Assemblea elettiva federale del prossimo 22 ottobre ricordando i temi che sono cari alla Lega B, in primis i pesi elettorali in Consiglio Federale, considerati iniqui e penalizzanti per la seconda categoria, quindi la legge Melandri che distribuisce alla B risorse imparagonabili rispetto a tutte le altre realtà europee, e l’importanza della valorizzazione dei giovani italiani.

“La nostre idea – ha spiegato il numero uno della serie cadetta – era quella di indicare un presidente terzo, indipendente, autorevole e che rappresentasse tutti. Non abbiamo preclusioni per nessuno, nemmeno nei confronti di Gravina”. Secondo Balata conteranno più i programmi che le persone: “Ci interessano temi come la giustizia sportiva, il controllo dei bilanci delle società, la necessita di essere più rigorosi e attenti su determinate situazioni. Sul tema delle riforme dei campionati saremo vigili. Di argomenti ce ne sono tanti da affrontare, ma se si è arrivati ad una situazione così critica è perché c’è la necessità di rinnovare e riformare. Ci vogliono idee, autorevolezza e coraggio nel portare avanti queste idee”.

Sulla B a 19 squadre “l’augurio è di essere stati la scintilla per riforme che rimangono in sospeso da dieci anni”. Oltre al presidente Rossi sono stati eletti il presidente del Benevento Oreste Vigorito e del Crotone Giovanni Vrenna che vanno ad aggiungersi a Stefano Bonacini (Carpi), Marco Mezzaroma (Salernitana), e Massimiliano Santopadre (Perugia) e ai due consiglieri indipendenti: Francesca Pellegrini e Maurizio Felugo. Il nuovo vicepresidente è Marco Mezzaroma. L’Assemblea è stata aggiornata a martedì 16 ottobre quando oltre ai punti all’ordine del giorno non discussi in data odierna si entrerà nel merito dei candidati e dei programmi per la presidenza federale.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti