Commenta

Picenengo, mozione Lega:
'Togliere ex scuole
da piano alienazioni'

Togliere dal piano delle alienazioni l’immobile delle ex scuole di Picenengo. Questa la richiesta contenuta nella mozione della Lega Nord, che questa mattina ha organizzato un gazebo di protesta di fronte all’edificio per manifestare la contrarietà alla permanenza di richiedenti asilo nella struttura. La mattinata si  è svolta senza incidenti, alla presenza anche delle forze dell’ordine. Gli ospiti erano usciti di casa prima delle 9, quando la manifestazione è iniziata e sono rimasti fuori per tutta la sua durata, per evitare possibili tensioni. La richiesta della Lega è di mantenere l’immobile nelle disponibilità del patrimonio comunale, per completarne la ristrutturazione e destinarlo ad appartamenti per famiglie cremonesi in difficoltà. Secondo la Lega tra l’altro – si legge nella mozione – l’immobile sarebbe posto in vendita ad un prezzo dimezzato rispetto al valore iniziale (vedi sotto).

Al presidio hanno preso parte attivisti e vertici della Lega cremonese, a cominciare dai parlamentari Simone Bossi e Silvana Comaroli, oltre a Fabio Grassani, Pietro Burgazzi, Alessandro Carpani, Alessandro Fanti, Gabriele Tibaldi, Daniela Penna, Gloria Lazzari, Annalisa Biazzi, Massimo Fedeli, Flavio Rastelli,  Antonella G. Capelli. Da notare anche la presenza di Carlalberto Ghidotti e Gianluca Pinotti, due esponenti storici di Forza Italia: Pinotti ha ufficializzato proprio in queste ore il suo passaggio al partito di Salvini.

L’unica offerta di acquisto delle ex scuole, inserite nel piano  delle alienazioni da oltre 10 anni, è pervenuta al Comune dalla cooperativa Sentiero, che gestisce il centro da luglio 2016. A giorni scadrà la convenzione per il comodato gratuito, così la coop. ha deciso di farsi avanti. A breve è attesa la pubblicazione del bando di gara per sondare altri potenziali acquirenti. g.biagi

Di seguito il testo della mozione dei consiglieri Alessandro Carpani e Alessandro Fanti.

Oggetto: Ex Scuola Elementare di Picenengo – Via Picenengo,22
PREMESSO
che l’ex scuola comunale di Picenengo è inserita nel “Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni di immobili facenti parte del patrimonio comunale per l’anno 2018” con un valore economico dichiarato di euro 494.000.000,
VISTO
che allo stato attuale, l’immobile è dato in comodato d’uso gratuito alla cooperativa Sentiero attraverso una convenzione siglata con il Comune di Cremona, per ospitare qualche decina di profughi e richiedenti asilo,
che nel Luglio 2015 il Comune di Cremona ha effettuato in tempi “record” lavori di manutenzione straordinaria per una spesa superiore a euro 10.000, per rendere lo stabile idoneo ad accogliere i richiedenti asilo e profughi,
che le ex scuole di Picenengo sono ormai da anni nel Piano delle alienazioni del Comune di Cremona, ma con un valore economico dichiarato nettamente superiore ( euro 855.000.000) a quello dichiarato nel Piano delle alienazioni attuale,
che la cooperativa Sentiero ha presentato manifestazione d’interesse per le ex Scuole e che il Comune di Cremona dovrà pubblicare un bando pubblico per sondare altri potenziali acquirenti,
CONSIDERATO
che l’immobile dovrebbe essere riqualificato a fini sociali per aiutare le famiglie cremonesi in difficoltà economica,
IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA
a modificare la delibera di Giunta che approva la ricognizione dei beni immobiliari non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali dell’Ente, suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione, eliminando così le ex Scuole di Picenengo dal Piano delle Alienazioni e delle Valorizzazioni di immobili facenti parte del patrimonio comunale.

I Consiglieri del Gruppo Lega Nord – Basta Euro
Alessandro Carpani  – Alessandro Fanti

Cremona, 8 Ottobre 2018

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti