Politica
Commenta2

Pinotti lascia FI e aderisce alla Lega di Salvini: 'Dopo 24 anni non mi rappresenta più'

Gianluca Pinotti (primo da sinistra) in una foto d'archiivio con Mino Jotta e Carlalberto Ghidotti

Defezione eccellente da Forza Italia. Gianluca Pinotti, consigliere comunale a Pizzighettone e in precedenza assessore provinciale e per un breve periodo commissario straordinario della Provincia, ha annunciato ufficialmente il suo passaggio nella Lega Nord. La notizia circolava già da alcuni giorni, dopo l’assemblea di amministratori del centrodestra svoltasi a Sospiro coordinata da Jotta e Bertusi. Ora è lo stesso Pinotti ad annunciarlo sulla sua pagina Facebook: “Circa quattro mesi fa, per la precisione l’11 giugno, ho comunicato – la scelta non è stata umanamente facile – le mie dimissioni da Forza Italia ai vertici del partito. Questo perché non mi riconosco più nelle sue scelte politiche che hanno poco o nulla a che fare con quella forza rivoluzionaria che stava nella volontà di cambiamento e che mi ha indotto ad aderirvi ventiquattro anni fa.
A lungo ho sperato in un’inversione di rotta che però non c’è stata ed è per questa ragione che ho deciso di continuare la mia lotta ideale nella Lega, le cui posizioni, in politica interna e internazionale, coincidono con le mie”.

Numerosi i commenti  di plauso, soprattutto di parte leghista, ma anche da parte degli stessi Bertusi e Jotta, estromessi dai vertici di Forza Italia proprio la scorsa estate in seguito al commissariamento voluto dalla segreteria nazionale. E non è escluso, vista la sua esperienza in consiglio provinciale, che Pinotti possa figurare nella lista dei candidati al consiglio per le elezioni provinciali del 31 ottobre, da poco battezzata da parte di ‘Amministratori del Centrodestra’, Lega Nord e Fratelli d’Italia.

© Riproduzione riservata
Commenti