Commenta

SoCrem celebra i 140
anni: una serie di eventi
per festeggiare

Quest’anno ricorre un importante anniversario: il 24 febbraio di 140 anni or sono veniva infatti ufficialmente costituita in Cremona una “Società per la Cremazione dei Cadaveri” avente lo scopo di propagandare l’idea cremazionista e di far erigere un forno crematorio nel Cimitero Monumentale della città.
 
La So.Crem – Cremona erede diretta della costituita Società originaria, vuole celebrare tale evento con una serie di manifestazioni. Sabato 13 ottobre, alle 11, si terrà l’inaugurazione della Mostra documentaria sulla fondazione della società e sulla realizzazione del Crematorio nel Civico Cimitero presso l’Archivio di Stato di Cremona in Via Antica Porta Tintoria. Alle 17.30 seguirà una conferenza del giornalista Fabrizio Loffi sul tema “Cimitero di Cremona, opere e rapporti con la città” nella Sala dei Quadri in Palazzo Comunale

.

Il 23 ottobre, invece, alle ore 17.30 conferenza dello storico Fabrizio Superti “Società cultura e politica nella Cremona dell’800” presso il Teatro Filodrammatici in Piazza Filodrammatici, 4. Alle 18.30 appuntamento con il concerto del Coro Alpini Ana di Cremona

- sabato 10 novembre, ore 11, inaugurazione della sede del futuro Polo Museale della Cremazione e del Cimitero Monumentale nel vecchio forno crematorio di Cremona.

I diversi eventi hanno ottenuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, con cui So.Crem., intrattiene da tempo buoni rapporti finalizzati al miglioramento della conservazione dei beni storico artistici del Civico Cimitero e del Vecchio Forno in particolare, affidato all’Associazione attraverso un comodato d’uso gratuito stipulato appunto tra Comune e So.Crem.

Fondamentale è stato anche l’appoggio e la fattiva collaborazione del locale Archivio di Stato per la ricerca dei documenti e per la loro disponibilità nella realizzazione della mostra e, non ultimo, il patrocinio della Fic (Federazione Italiana per la Cremazione) a cui So.Crem. aderisce.

Nelle varie manifestazioni sarà disponibile il volume “Et in pulverem reverteris” che illustra la storia della nascita dell’Associazione attraverso i contenuti delle conferenze in programma e riproduce i più importanti documenti in mostra.

© Riproduzione riservata
Commenti