Commenta

Cgil, finita la prima settimana
di Congressi: Pedretti favorito
per la segreteria generale

Si è chiusa oggi, sabato 13 ottobre, la prima settimana dei congressi di categoria della Cgil che porterà il 25 e il 26 ottobre ad eleggere il nuovo segretario provinciale. La road map prevede anche il Congresso regionale a novembre e il prossimo anno quello nazionale. “Stiamo svolgendo – dice Marco Pedretti, segretario uscente della Camera del Lavoro di Cremona – tutti congressi delle diverse categorie che si concluderanno venerdì prossimo (19 ottobre, ndr): stano andando bene, ci sono state belle discussioni e sono stati partecipati”. Questa settimana sono stati eletti i vertici delle prime categorie: Mario Santini è stato scelto alla guida della Slc (stampa, grafica e poste, ndr) che comprende anche Lodi, Pavia e Mantova. Riconferma per Laura Valenti alla guida della Flc (scuola, università e ricerca), mentre Fabio Singh subentra a Massimiliano Dolci al vertice della Flai (agricoltura e alimentare). Nella giornata di oggi, venerdì 12 ottobre, Paola Pittera è stata riconfermata Segretario Generale Fillea (legno, edilizia, industrie affini ed estrattive), Claudio Sghia eletto al vertice della Fisac (settore bancario ed assicurativo) e Marco Arcari confermato nuovamente alla guida Filctem (chimico, tessile, energia e manifatture).

Oggi, sabato 13 ottobre, è stata invece la volta della categoria Nidil (nuove identità di lavoro) dove Monia Castelli è stata riconfermata segretario, mentre, a partire da lunedì 15, seguiranno i congressi di Filcams (commercio e servizi), Filt (trasporti), Fiom (metalmeccanici), Fp (stato, parastato e sanità) ed infine Spi (pensionati). Come detto, la settimana successiva (25 e 26 ottobre) al Relais Convento di Persico si terrà il Congresso provinciale. Un’assemblea che vede favorito ancora Pedretti, forte dell’investitura della segreteria regionale. “E’ chiaro – sottolinea il segretario – che le nostre priorità sono il lavoro e le pensioni, ma è anche ovvio che stiamo vedendo cosa sta succedendo intorno noi. Tutto questo senza dimenticare lo sviluppo del territorio: partecipiamo ai tavoli sulla competitività che riteniamo fondamentali proprio per lo sviluppo del lavoro creando una rete di servizi efficienti per imprese e cittadini”.

Pedretti poi sottolinea: “Spesso riceviamo tante critiche come se le leggi le facessimo noi, ma la verità è che ancora tantissime persone si rivolgono a noi quando hanno qualche problema o necessitano di servizi e assistenza. Oltre alla contrattazione, questo è il nostro ruolo principale: salvaguardare e lavorare per chi ha più bisogno”. Lo stesso segretario uscente, infine, traccia una quadro della situazione cremonese, pur senza sbilanciarsi sulle nuove linee programmatiche: “Abbiamo sicuramente tante eccellenze, a partire dal settore metalmeccanico, ma anche quello della cosmesi – che occupa migliaia di lavoratori – e del polo tecnologico. Ci sono sono però anche situazioni di crisi, come nel comparto edile, ma in generale notiamo un miglioramento dello stato di salute delle aziende che però non si traduce in un aumento dell’occupazione”. “Al termine del Congresso – conclude Pedretti – elaboreremo un documento condiviso che sarà la nostra base di lavoro e che determinerà le linee che prenderemo”.

mt

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti