Un commento

Terrorismo, espulso Imam di
Orzinuovi: frequentava anche
centri di province limitrofe

Gli inquirenti stanno cercando di fare luce sui legami tra Ahmed Elbadry Elbasiouny Aboualy e il territorio lombardo per fare maggiore chiarezza. L’egiziano, 36 anni, ritenuto un soggetto radicale, è stato fermato nelle ultime ore a Orzinuovi, appena oltre il nostro territorio provinciale, e subito trasferito a Malpensa per l’espulsione come disposto nei giorni scorsi dal ministro degli interni. Nessun appello, né possibilità di rimanere libero di predicare il ‘suo Islam’ nel nostro paese. Il provvedimento è stato infatti deciso per motivi di prevenzione del terrorismo ed è scaturito a seguito da un’attività condotta dalla Digos di Perugia nei confronti dello straniero. Il trentaseienne è stato rintracciato nelle scorse ore in provincia di Brescia dove era ospitato per svolgere temporaneamente funzioni di imam presso un centro islamico della zona. Secondo fonti confidenziali l’Imam predicava a Orzinuovi e frequentava stabilmente diversi centri culturali islamici delle province limitrofe. L’uomo era già noto per aver aggredito l’onorevole Daniela Santanchè. Una notizia che conferma quanto la nostra area, e in particolare le province di Brescia, Bergamo e Cremona, siano da sempre zone calde nel quadro del terrorismo islamico, dopo i numerosi arresti che si sono sommati nel corso degli ultimi anni.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Bene!!