Un commento

Esordio amaro
per Ostiano, ko
a Lecco per 3-0

LECCO – OSTIANO 3-0 (25-11, 25-22, 25-22)

Acciaitubi Picco Lecco: Lancini 13, Martinelli 6, Ferrario 5, Santini 8, Stomeo 6, Civitico 8, Garzonio (L), Mainetti, Sironi 2. N.e.: Ronzoni, Brivio, Badini, Dell’Oro. All. Milano.

Csv-Rama Ostiano: Vidi 5, Ravera 6, Feroldi 1, Frugoni 7, Boninsegna 4, Arcuri 4, Paris (L), D’Aurea 6, Visioli. N.e.: Barbarini, Dalpedri, Zagni, Braga (L). All. Bolzoni.

Arbitri: Micali e Spartà.

Inizia con il piede sbagliato l’avventura della Csv-Rama Ostiano in serie B1. Le ragazze di Giorgio Bolzoni rimediano un netto ko a Lecco contro la forte Acciaitubi Picco Lecco e possono recriminare per un terzo set condotto per larghi tratti (anche 7 punti di vantaggio) e poi perso nel finale. Timido l’approccio alla gara delle ospiti che subiscono le padrone di casa per tutto il primo set e solo dal secondo parziale in avanti mettono in campo una resistenza credibile.

L’avvio è tutto di marca locale con Ostiano frastornata e decisamente lontana dai propri standard. Lecco fa ciò che vuole mentre alle ospiti non riesce nulla di buono con il 16-7 che è già una mezza condanna. La ricezione fa acqua e, di conseguenza, l’attacco non gira consegnando alle padrone di casa un set agevole in meno di 20 minuti di gioco. La strigliata di coach Bolzoni sortisce effetto, almeno in avvio, con le ospiti che tengono meglio il campo. Nella pancia del parziale però Lecco alza il muro e Ostiano ci sbatte ripetutamente la testa subendone 7 vincenti nel parziale.

Il 21-15 sembra una sentenza ma le ospiti hanno la forza di tornare sotto prima di chiudere sul 25-22 che vale il 2-0 locale. Spalle al muro la Csv-Rama sembra aver la forza di reagire in un terzo set di buona fattura. D’Aurea sostituisce Vidi, la ricezione permette ad Arcuri di chiamare in causa più spesso i centrali ed ecco che le ospiti mettono avanti la testa per la prima volta nel match. Il vantaggio si fa anche consistente ma sul più bello l’ennesimo black out vanifica quanto di buono fatto fin lì permettendo a Lancini e compagne di operare il sorpasso e chiudere la contesa in tre set. Per le biancoblù sarà necessario azzerare e mettersi subito al lavoro per preparare al meglio l’esordio casalingo di sabato (ore 16) al PalaVacchelli contro Palau dell’ex Pomì Caterina Sintoni

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    IN TRASFERTA PERO’