Commenta

Reggio Children, al Teatro
Monteverdi primo incontro
per le insegnanti dell'infanzia

Primo incontro, al Teatro Monteverdi, del percorso formativo ‘I Cento linguaggi dei bambini. Progettare contesti di apprendimento’, promosso dal Settore Politiche Educative del Comune nell’ambito del Piano del Diritto allo Studio, e che vede come capofila l’Istituto Comprensivo Cremona Uno. La realizzazione del progetto è curata da Reggio Children – Centro Internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine, che si basa sul pensiero pedagogico di Loris Malaguzzi, ispiratore e fondatore del sistema delle scuole d’infanzia di Reggio Emilia, ritenuti dagli organizzatori tra i più avanzati al mondo, e che ha suscitato “grande interesse in Europa e negli Stati Uniti, conseguendo importanti riconoscimenti a livello internazionale”.

Grazie alle esperte Moira Nicolosi e Mirella Ruozzi, una platea di insegnanti di asilo nido, scuole infanzia e primarie cittadine ha avuto modo di conoscere l’esperienza educativa educativa del Comune di Reggio Emilia, la teoria de ‘I cento linguaggi dei bambini’, la cultura dell’atelier e un progetto sulla figura umana dal nido alla scuola secondaria di primo grado. Numerosi gli spunti di riflessione offerti per il lavoro quotidiano con i bambini, che saranno approfonditi nel prossimo appuntamento in programma il 15 novembre. Un gruppo di insegnanti dei nido e delle scuole infanzia potrà contestualizzare gli aspetti teorici alla scuola infanzia Martini durante gli workshop che si terranno nei mesi di gennaio e marzo del 2019.

Per i genitori e gli insegnanti interessati è previsto un incontro serale il 15 marzo del prossimo anno, al Teatro Monteverdi, su prenotazione. ‘Creatività in gioco tra ambienti analogici e digitali’ sarà il tema dell’incontro al quale interverranno Moira Nicolosi e Alessia Forghieri, rispettivamente pedagogista e insegnante delle scuole e nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia*.

“Il progetto – dichiara al riguardo la vicesindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – che coinvolge tutto il sistema scolastico cittadino compreso nella fascia 0/6 anni, dal nido alla primaria, è coerente con l’investimento sull’infanzia e sulla qualità dei servizi educativi, una delle priorità del nostro mandato. Si tratta un’azione concreta per rafforzare l’integrazione dell’offerta formativa dell’arco 0-6 anni. In questo ambito, in particolare, le scuole infanzia comunali, convenzionate e statali rappresentano un patrimonio educativo importante che si vuole in questo modo sostenere e valorizzare”.

Per informazioni e prenotazioni ci si può risolvere al Settore Politiche Educative, Piano Locale Giovani, Istruzione e Sport telefonando allo 0372 407917 o scrivendo all’indirizzo email politiche.educative@comune.cremona.it.

© Riproduzione riservata
Commenti