Commenta

Il 19 a teatro 'Il Viaggio a
Reims' di Rossini nella
versione di Spotti e Znaniecki

(foto Santambrogio)

La Stagione d’Opera 2018 del Teatro Ponchielli prosegue, venerdì 19 ottobre alle 20.30 (replica domenica 21 ottobre ore 15.30), con un nuovo allestimento de Il viaggio a Reims di Giochino Rossini. L’Opera giocosa di Gioachino Rossini ‘Il viaggio a Reims’ è un dramma in unico atto basato sul libretto di Luigi Balocchi ispirato da ‘Corinne ou l’Italie’ di Madame de Stael. Il Viaggio a Reims, opera composta come omaggio celebrativo per l’incoronazione di Carlo X, fu per la prima volta rappresentato a Parigi nel 1825. In sostanza però l’opera non è un inno al Re, ma piuttosto un malinconico addio all’opera italiana. Capofila del capolavoro rossiniano sarà il Teatro Sociale di Como, nuova produzione anch’essa affidata al regista polacco Michał Znaniecki e sotto la direzione musicale del giovanissimo Michele Spotti. Gli impegnativi ruoli de Il viaggio a Reims saranno affidati ai vincitori del Concorso As. Li. Co 2018.

Znaniecki spiega: “Rossini ha creato uno squarcio della società che celebra se stessa. Una società che vive le proprie ossessioni, paure, isterie e umanità. Ma anche i piccoli conflitti di ogni giorno. Piccoli amori. Piccoli gesti quotidiani. Relazioni umane. Ritratti. Vittime della moda, amanti segreti, timide ragazzine e forti imprenditrici del settore alberghiero.  L’ambientazione della vicenda in un hotel termale permette di costruire una vera “gabbia di matti”, a volte caricaturali, a volte dolorosamente veri. Rossini ne è maestro e noi lo assecondiamo.” “Celebrando – conclude il regista – come si deve con grande Show di Corinna che trasforma la festa a tema in un grande salto nel passato, nell’epoca d’origine. Scoprendo che niente è cambiato. E i tipi umani nonostante il cambio di epoche seguono uguali. Guardiamo uno squarcio della società dell’epoca di Rossini descritto con maestria e humor. Citando le canzoni nazionali in versione parodistica, cercando improvvisazioni musicali come il karaoke di oggi. Prendendo in giro, odiando, evitando, spettegolando… “.

© Riproduzione riservata
Commenti