20 Commenti

Porta Po e via Giordano,
incolonnamenti
e disagi nell'ora di punta

FOTO SESSA

La situazione non è nuova, ma in questi giorni si sta ripresentando più accentuata del solito: lunghe file, nelle ora di punta, tra viale Po, la rotonda di piazza Cadorna e via Giordano, con mezzi incolonnati che rivivono la situazione della scorsa estate quando via del Sale era stata temporaneamente chiusa per la realizzazione della ciclabile. Attualmente c’è solo un cantiere in via Giordano, per lavori di Padania Acque all’altezza del civico 100 (via Altobello melone), che dovrebbero concludersi entro questa settimana (inizialmente era stata prevista una durata più lunga).

“Porta Po e Via Giordano, traffico in tilt e fuori controllo, 25 minuti per via Novati … una follia, Automobilisti, Ciclisti, Pedoni e soprattutto Residenti ringraziano”, scrive in un post su ‘Non sei cremonese’ un automobilista ‘intrappolato’ nel pomeriggio di ieri lungo l’asse stradale. Seguono una marea di commenti, alcuni dei quali invocano la strada sud.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Ma no, ma cosa dite? Macchè “traffico ed incolonnamenti” è solo una “percezione” di traffico che non corrisponde alla realtà, a quel favoloso mondo di zucchero filato e frutta candita nel quale vivono i cremonesi, no?

  • brontolo

    Usate i mezzi pubblici e le bici… o meglio parcheggiate fuori dal centro e fate un po di strada a piedi…ci metterete meno tempo e meno stress!

    • Mario Rossi SV

      Ah si… magari anche gli idraulici o gli elettricisti…tutti in bici, tutti sui mezzi pubblici con le scale, le caldaie o i trapani…ma di dire cazz@te non sei stanco?
      Vi lascerei al freddo o senza corrente elettrica, è quello che ti meriteresti tu e quelli come te, con i vostri pensieri da talebani.

    • android

      sono d’accordo, la maggior parte del traffico veicolare è di privati che preferiscono restare incolonnati nelle loro lucide automobiline piuttosto che fare due passi a piedi

    • Illuminatus

      Ma state ignorando l’ovvio: chi transita in via Giordano quotidianamente sa che nell’ora di punta serale, tantissimi arrivano in città da viale Po, fanno via Giordano/ Novati, e poi proseguono in via Giuseppina.

      Quindi è gente che da fuori attraversa la città dovendo andare oltre… facendo questi chilometri, non possono evidentemente sostituire l’auto con la bici o i piedi!

      • Fede

        prendere la tangenziale

        • Illuminatus

          Se la strada più corta è viale Po, Giordano, ecc, è evidente che la gente la prende per ridurre tempo, consumi, ed inquinamento.

          Certo, potremmo immettere alle 20.000 auto al giorno in tangenziale, ma reggerebbe? E se si allunga il percorso, aumenta l’inquinamento.

          • Fede

            guardi..io per tornare a casa da lavoro dovrei fare prorpio via giordano ma molte volte prendo la tengenziale che, seppur con tragitto piu lungo di qualche chilometro, mi permette, grazie al maggior scorrimento, di arrivare a casa nello stesso tempo riducendo l’inquinamento su via giordano che è piena di case mentre la tangenziale non lo è…
            Inoltre per chi avesse veicoli diesel conviene non imbottigliarsi nel traffico ma cercare soluzioni come la tangenxziale che permettono di evitare che il filtro antiparticolato si intasi…
            …è solo una mia opinione…

          • Mario Rossi SV

            O hai una macchina vecchia o del cavolo, i filtri non si intasano da anni…

          • Illuminatus

            Rispetto la Sua opinione, ci mancherebbe! Ma la tangenziale non è Las Vegas, dove tutto ciò che vi succede rimane lì. L’inquinamento generato in tangenziale si espande con i venticelli, lo respiriamo tutti ovunque e comunque!

        • brontolo

          Bravo

          • Illuminatus

            Giusto, possibilmente in bicicletta.

  • Illuminatus

    L’amministrazione comunale aveva affermato pubblicamente di avere una soluzione viabile al problema via Giordano, in alternativa alla Strada Sud.
    Perché ora tacciono?

    • paolo

      Magari la stanno cercando con la lanterna di Diogene?

  • CommanderKeen

    Il vero colpo di genio è stata togliere l’onda verde, grande pensata di questa amministrazione per disincentivare l’uso dell’auto.
    Ma provocare incolonnamenti non aumenta anche lo smog? 🤔

    • Illuminatus

      E già, ma loro sono convinti del contrario.

  • Alceste Ferrari

    Me fate proprio ride
    Provate a stare ‘na settimana a Roma, muovendoci in macchina, non dico tanto: alloggiando sulla Cassia con ufficio ai Parioli (giusto per farla semplicina: 3 km in tutto) poi ne parliamo del vostro “traffico critico”
    Me fate ride: vivete nella bambagia e ve lamentate

  • Alceste Ferrari

    Ha ragione Brontolo: ci sono gli artigiani, di cui parla Mario, ci sono quelli che sfiorano la città per proseguire, di cui Illuminatus, ma il 50% è gente che se ne va da nord a sud e viceversa della città in auto solo per pigrizia e potrebbero usare mezzi pubblici o bici (dati ufficiali dei rilevamenti effettuati)

    • Mario Rossi SV

      Dove hai trovato i dati? Su Topolino?

    • Illuminatus

      Per quanto riguarda chi transita per lavoro, ricordo che da una parte della città l’acciaieria Arvedi impiega 750 persone, e dall’altra, l’Ospedale Maggiore ben 1.704. Sono 2.454 automobili che, tranne ovviamente quelle persone che possono raggiungere il posto agevolmente con i mezzi pubblici o in bici, intasano le nostre strade almeno due volte al giorno.

      Lo sviluppo dei quartieri residenziali fuori città, speso malserviti dal servizio pubblico, incrementa il problema in quanto obbliga necessariamente all’uso dell’auto. E molti di questi residenti li troviamo nel percorso Po/ Giordano/ Novati, è inutile negarlo.