26 Commenti

Raffica di multe, insorgono
i commercianti. Principe:
'Atteggiamento repressivo'

Raffica di multe in città, anche per pochi minuti di sosta: le sanzioni sembrano essersi inasprite, secondo i commercianti di Cremona, che si lamentano della situazione. “Con l’inizio di settembre nell’organico della Polizia Locale di Cremona sono stati assunti dieci nuovi agenti. Giovani che stanno seguendo percorsi formativi ma che tra una lezione e l’altra sono già pienamente operativi, in tutte le zone della città, a registrare contravvenzioni, soprattutto per quanto riguarda la sosta” evidenzia Vittorio Principe, presidente di Confcommercio Cremona.

Secondo gli associati, spiega Principe, le multe vengono elevate “spesso ignorando che ci si ferma solo qualche minuto, lo stretto necessario per rapidissime commissioni. In altre realtà, a partire da Crema, viene applicata la gratuità sul primo quarto d’ora. Qui a Cremona, invece, le tariffe dei parchimetri prevedono, come minimo, una mezz’ora di occupazione e per di più con un costo piuttosto alto. In mesi strategici per la città, come quelli che chiudono l’anno, con tanti appuntamenti capaci di richiamare un pubblico sovraprovinciale, rischiamo che più di qualche turista si porti a casa, come ricordo di Cremona, solo una contravvenzione.

Sarebbe invece più utile incentivare responsabilizzazione e sensibilizzazione. Al contrario si punta tutto su repressione e sanzioni. Resta un dubbio, forse suggerito dalla agenda e dalle polemiche della politica nazionale: che l’ora gratuita concessa al Villa Glori come mitigazione dell’impatto per i lavori di Corso Garibaldi, alla fine, ricada ancora sui cittadini. Perché, con un così forte incremento delle contravvenzioni le casse del Comune riceveranno un gettito superiore a quello che sarebbe arrivato dai parchimetri. Con (ovvio) sollievo del “pareggio di bilancio”. Come rappresentante delle imprese guardo con preoccupazione ad un centro sempre meno accessibile tra Ztl, parcheggi inadeguati, inutili blocchi del traffico e ora aumento delle multe. E’, questa, una politica che, di certo, non aiuta la rigenerazione di Cremona”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Fede

    le solite risposte qualunquiste…non si può sostare nelle strisce blu senza pagare..in tutte le città…
    E’ che il cremonese medio è abituato a parcheggiare ad 1 mt da dove deve andare e non ha voglia di farsi 2 passi..si può parcheggiare a poca distanza e fare 5 minuti di camminata a piedi.
    Sono anni che sento le solite lamentele e sono stufo..i problemi sono altri credo…

    • MrBig72

      La soluzione è semplice: basta andare al centro commerciale CremonaPo… li i parcheggi sono coperti gratuiti e tutto va benissimo.
      (risposta ironica eh)

    • fulvio rozzi

      cortesemente
      essendo io un cremonese medio ……mi può fare un esempio di un cremonese “alto” e di un cremonese “basso” , magari anche identificandoli; e nel caso di specie come si sarebbero comportati o meglio quale sarebbe quello che ha il tempo di fare le passeggiate ?

    • Illuminatus

      Anche questa è una risposta qualunquistica, sa.

  • Mirko

    È molto più facile dare multe per divieto di sosta, che fermare gente al cellulare, senza cinture,ciclisti che non usano le piste….perché fermare uno in macchina e discutere quando puoi benissimo attaccare il foglietto sul parabrezza??

  • Illuminatus

    Diciamo la verità. Non so voi, ma io raramente vedo un automobilista che circola di notte senza luci, oppure che passa col rosso, oppure che va in contromano…

    Nel nome della sicurezza stradale, e della civiltà, multiamo i ciclisti indisciplinati, facciamo cassa e magari salviamo qualche vita!

    • coD77

      Ma se ne vedono parecchie superare i limiti di velocità, non rispettare le strisce pedonali e gli stop, avere guidatori più concentrati sul cellulare che sulla strada, parcheggiate sui marciapiedi.
      Bisogna multare sia le due che le quattro ruote…e magari anche i pedoni se serve

      • Illuminatus

        Assolutamente d’accordo. Quanto mi piacerebbe poter multare quegli automobilisti che lasciano l’auto davanti al mio passo carraio per andare al bancomat… “ma sono solo due minuti!”. Grrrrr……

    • ciclo-pe

      Venga a vedere al semaforo di via del Sale con via Giordano e non crederà ai suoi occhi!

      • Illuminatus

        Ci credo, ai miei occhi, ci passo quattro volte al giorno.

  • Patrizia Signorini

    Vorrei un vigile fisso tutto il giorno in Via Platina per disciplinare e non per bastonare le fermate veloci di chi deve caricare o scaricare o prendere il pane o una bistecca. Invece che cecchini che sanno solo multare chiunque, sogno vigili che vivono nella città e con la città. La città è un cuore che pulsa: i pugni non sono la soluzione. I pugni fermano il cuore.

  • Stante59

    Comodi e produttivi…………..

  • Roberto

    In qualsiasi città del mondo, se un automobilista commette un infrazione viene multato.

    Non vedo perché ci si debba lamentare e perché il Sig. Principe (in rappresentanza del gruppo che rappresenta) pretenda delle eccezioni.

    Se non si vuol rischiare di prendere multe, si parcheggia negli appositi spazi e si paga la sosta, facendo così, in 30 anni che vado in centro praticamente tutti i giorni, non ho mai preso una contravvenzione.

    • Illuminatus

      “In qualsiasi città del mondo, se un automobilista commette un infrazione viene multato.”
      Bene, se vuole che il Suo commento abbia un senso valido, allora spieghi perché si permette ai ciclisti di commettere infrazioni a go-go addirittura con la compiacenza dichiarata delle autorità?

      • Roberto

        Deve chiedere ai vigili il perché di questi favoritismi ai ciclisti, ho risposto solo in merito all’argomento dell’articolo, le soste penalizzate in centro.

        • Illuminatus

          Non c’è bisogno. L’assessore alla mobilità stesso ha dichiarato, su questo sito, la volontà di “educare” i ciclisti invece di multarli. Semplicemente non capisco (e no condivido) i due pesi e due misure, che sono chiaramente punitivi nei confronti di una categoria e laissez-faire con un’altra.

          Ecco perché, in risposta alla Sua domanda, il sig. Principe è legittimato a pretendere diversamente.

          • Roberto

            Al Sig. Principe e alla categoria che rappresenta, non credo interessi se il ciclista va contromano o a luci spente nella notte, puntano il dito sui vigili che multano chi parcheggia fuori dalle righe o senza pagare la sosta… non è una lezione di educazione stradale.

          • Illuminatus

            Esatto. Con qualche vigile in meno a controllare se ti è scaduto il ticket da 5 minuti, e qualche vigile in più a fermare i ciclisti che passano col rosso, ci sarebbe più equità per tutti.

          • Roberto

            Non è questo il senso della richiesta dell’associazione, e mezz’ora di sosta costa 70cent, conviene pagare mezz’ora in più se non si vuole pagarne di piu

          • Roberto

            Sinceramente, tollerare un comportamento scorretto degli automobilisti, non solo per il codice della strada ma anche per un senso civico, non mi sembra la soluzione per rilanciare L economia

          • Illuminatus

            Rinuncio a cercare di farle capire che vi può essere un altro punto di vista rispetto al Suo. Buona giornata.

          • Roberto

            Capisco che lei ha il dente avvelenato con i ciclisti ma in questo argomento sono fuori argomento, i commercianti si rivolgono al loro esponente di categoria per chiedere tolleranza per i potenziali clienti che lasciano le auto fuori dalle.righe o nelle righe, pagando il minimo o non pagando proprio per permettere loro di andare nel negozio del.ventro a comprare scarpe da 300euro o la borsa griffata da 500euro o il maglioncino da 150euro… non ha senso, perché non pagare 1 euro e sei tranquillo, perché non parcheggi nelle righe o negli appositi spazi? I cremonesi sono bravi a fare polemiche per niente, anche perché pretendono di parcheggiare davanti a dove devono andare anche se.si spostano di 300metri usano la macchina, poi si lamentano se prendono multe! E il bello che poi acquistano tutto su Amazon eBay Zalando Yoox ecc ecc il problema non sono i parcheggi, i vigili, il comune, il centro commerciale, il problema sono i cremonesi!

  • Daniele

    Beh, però anche vedere due vigili in via XI febbraio vicino ad una macchina per 5 minuti, a guardare l’orologio per poi attaccare il foglietto al parabrezza ………..

    • Illuminatus

      Infatti.

  • ciclo-pe

    Insomma, si chiede maggiore rigore nei confronti dei ciclisti (qui non chiamati direttamente in causa ma, si sa, responsabili comunque di ogni nefandezza!) mentre sarebbe meglio chiudere un occhio se si parcheggia l’auto in divieto (spesso sulle strisce pedonali o sulle piste ciclabili o in posizioni che rappresentano comunque un pericolo) o non pagando la tariffa, solo perchè devono bere il caffe al bar! Ottima azione di marketing commerciale.

    • Illuminatus

      Io chiedevo solo l’abolizione dei due pesi e due misure. Più civiltà in generale, e giù multe (ma per tutti: auto, cicli, e pedoni) se serve a raggiungere questo obiettivo.