Commenta

Nuovo album per The
Swingers Big Band:
omaggio ai classici

Ci sono i pezzi più celebri della storia del jazz, eseguiti con la consueta eleganza e l’innesto delle voci fresche di due giovani artisti: è il nuovo album di ‘The Swingers Big Band’, storica formazione jazz cremonese diretta dal liutaio Riccardo Bergonzi, che dopo due dischi live e un disco tributo al fondatore Nino Donzelli, ora ha inciso in studio l’album ‘Studio Uno’ realizzato con i cantanti Elena Troiano e Matteo Giambiasi. Fra le tracce figurano pezzi memorabili come ‘I’ve got you under my skin’ di Cole Porter, ‘God bless the child’ di Billie Holiday, ‘In a sentimental mood’ di Duke Ellington.

Non è stato semplice riuscirci per il gruppo, formato da musicisti appassionati, ma che per professione fanno altro: il risultato però è stato positivo al punto che si ipotizza già un ulteriore album. ‘The Swingers’ nacquero nei primi anni Ottanta da un’idea di Nino Donzelli, fisarmonicista e insegnante che a Cremona fondò il Centro Studi Musica Jazz dando nuova linfa alla diffusione di questo genere musicale in città. La formazione è quella classica delle Big Bands americane con una sezione ritmica completa (piano, basso, chitarra, batteria e percussioni) poi trombe, tromboni e saxofoni. Lo spirito è quello trasmesso da Donzelli, scomparso nel 1994 ma ancora nel cuore del gruppo.

‘Studio Uno’ sarà presentato al pubblico prima con un incontro venerdì 26 ottobre alle 17.30 a Spazio Comune, poi con un concerto in programma lunedì 5 novembre alle 21.00 al teatro Filo.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti