Commenta

Polmonite e legionella:
nasce il Comitato e si
va verso l'azione legale

Dopo gli episodi di polmonite che hanno caratterizzato tutta la zona compresa tra Bresciano, Cremonese e Mantovano, e mentre ancora si cercano di indagare le cause dell’epidemia, è nato il Comitato di salute pubblica ‘La corsa per la vita’ che raccoglierà tutti coloro che vogliano intraprendere un’azione legale: persone che sono state contagiate e che vogliono intentare una  causa civile cumulativa. Un’iniziativa promossa da Carmine Piccolo e sostenuta dall’avvocato Donatella Mento.

Dunque ora scatta la raccolta di adesioni, che andrà realizzata attraverso un confronto dei vari casi sul tavolo, in modo da individuare una linea comune ma soprattutto gli ipotetici responsabili. Gli interessati possono contattare direttamente l’avvocato (030-221185; avv.mento@email.it), che già sta assistendo alcune famiglie colpite dall’epidemia.

Ma il Comitato va oltre: si punta anche, infatti, a sensibilizzare l’autorità pubblica nell’intervenire sui pesanti episodi di inquinamento del territorio, uno dei principali sospettati dell’epidemia. Un’epidemia che si è ormai esaurita ma di cui si continuao a ricercare le cause, che ancora non sono state accertate completamente: se le Torri di raffreddamento risultano essere le principali indiziate, le cause esatte restano ancora ignote. Ora la palla è passata nelle mani dell’Istituto superiore di sanità, che dovrà esaminare campioni ambientali raccolti dalle Ats e quelli dei pazienti risultati positivi alla legionella.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti